Vegana minaccia di morte la madre che prepara il ragù

By | 6 aprile 2018

vegana-minacce-madre-modenaI dissidi in famiglia possono nascere anche per questioni banali come un ragù. Avete letto bene, anche i ragù possono ritrovarsi al centro di litigi tra le mura domestiche. In famiglia, si sa, non tutti hanno gli stessi gusti e spesso possono sorgere battibecchi in cucina. Lo sa bene una signora modenese, amante della carne e della buona cucina, che è stata minacciata di morte dalla figlia vegana.

‘Ti pianto un coltello nella pancia’

L’unica colpa della 68enne modenese è stata quella di cucinare il ragù. Mentre si trovava in cucina, intenta a seguire alla lettera la ricetta tradizionale del prelibato condimento, la signora ha sentito la figlia dirle: ‘Adesso ci penso io a farti smettere. Se non la pianti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia’.Un’intimidazione pazzesca e triste, che ha intimorito così tanto la 68enne modenese da portarla a querelare la figlia. Il caso è finito sulla scrivania del giudice di Pace di Modena.

Madre e figlia vivono insieme

Le protagoniste di questa insolita storia vivono nella stessa casa ma hanno gusti nettamente diversi. La 68enne è una persona che ama la tradizione, anche a tavola; la 47enne, invece, è vegana e detesta la carne. Quest’ultima è senza lavoro ed è costretta a vivere con la madre perché non ha i soldi per acquistare o prendere in affitto una casa.

Secondo le carte processuali, prima della feroce intimidazione, madre e figlia litigavano spesso in casa. La figlia non è mai riuscita ad essere in armonia con la madre carnivora. La prossima udienza, dinanzi al giudice di Pace, è in programma il prossimo giugno. In assenza di una conciliazione tra madre e figlia, sarà necessaria una sentenza.

La cultura vegan fatica a farsi strada in Italia

Vegani e carnivori: due mondi diversi, due stili di vita diversi. Negli ultimi anni la cultura vegan si è fatta strada in gran parte delle nazioni. Ognuno è libero di mangiare e pensare ciò che vuole, l’importante è che non leda i diritti e le libertà altrui. A Modena una mamma è stata minacciata dalla figlia vegan perché stava preparando un ragù. A Grosseto, invece, l’anno scorso una mamma vegana è stata aggredita dai genitori degli amici di sua figlia.

‘Dì a tua figlia di smettere di parlare in quel modo ai nostri bambini’, avrebbero detto alcuni genitori alla mamma di Grosseto. La piccola avrebbe detto in classe: ‘Lo sapete che quello che mangiate prima era vivo?’. Parole che hanno lasciato perplessi gli alunni. Questi, una volta a casa, hanno riferito ai genitori quello che avevano sentito dire alla compagna di classe.

All’uscita della scuola, molte mamme, adirate, avevano offeso e aggredito la donna vegana. ‘Sono arrivata a scuola in auto, erano circa le 16.10, e 4 o 5 mamme mi hanno bloccata per non farmi uscire. Prima mi hanno aggredita verbalmente, poi una mi ha rigato la fiancata lato guida con le chiavi. Poi strattoni, offese, capelli tirati, spinte. Una faceva molto la grossa. Erano arrabbiate perché la bambina racconta ai loro figli la verità su quel che mangiano’, aveva raccontato la madre aggredita, sottolineando che lei e la figlia non erano mai state ben viste dal resto della classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.