Curiosità

Vermi lunghi nell’intestino dell’apostata nordcoreano: lo shock dei medici

I medici sudcoreani sono rimasti scioccati quando hanno notato tantissimi vermi lunghi, tra cui uno di 27 cm nel tratto digestivo del disertore nordcoreano arrivato in Corea del Sud sfruttando un piccolo passaggio di Panmunjom, piccolo villaggio sulla linea di confine. La notizia scioccante è stata diffusa proprio dai sanitari sudcoreani, che hanno sottoposto a un intervento chirurgico il soldato nordcoreano stanco di un regime oppressivo. L’uomo, durante la fuga, è stato raggiunto da vari colpi sparati dai commilitoni. Volevano impedirne la fuga. Lui però ce l’ha fatta, sebbene ridotto in pessime condizioni. I lunghi vermi, a detta dei medici, rendono più lento l’iter di guarigione del disertore nordcoreano, simbolo delle traumatiche condizioni in cui si vive nel Paese dominato da Kim Jong-un. Gli abitanti della Corea del Nord hanno problemi di nutrizione e igiene. Sono tanti anni che nella nazione i cittadini sono costretti a fronteggiare la denutrizione e la carenza di igiene.

Il disertore è un sergente

Diversi studiosi della Corea del Sud hanno affermato che l’apostata nordcoreano rimasto ferito ricopriva un incarico di spicco, decisamente superiore a quello della media dei cittadini della Corea del Nord. L’uomo, insomma, aveva uno status sociale medio-alto. Ebbene, se queste sono le sue condizioni di salute, figuriamoci quelle dei poveri.

Kim Byung-kee, membro sudcoreano del partito democratico, ha affermato che l’apostata nordcoreano è un sergente.

Lee Cook-jong, chirugo che ha coordinato l’intervento chirurgico, ha affermato: ‘Nella mia carriera ultraventennale come chirurgo ho visto una cosa simile solo nei libri di testo. I vermi parassiti erano comuni anche in Corea del Sud 40-50 anni fa, ma sono scomparsi con il miglioramento delle condizioni economiche’.

Sul caso dei lunghi vermi parassiti scoperti nell’intestino del disertore nordcoreano è intervenuto anche il professor Choi Min-ho, operante presso il collegio universitario di medicina della Seoul National University: ‘Anche se non disponiamo di cifre certe che mostrano le condizioni di salute della Corea del Nord , i medici ritengono che i problemi di infezione da parassiti e i gravi problemi di salute sono un aspetto fortemente presente nel paese. E secondo la comunità scientifica il fatto che ancora esistano questi vermi in Corea del Nord potrebbe essere legata all’uso di escrementi umani come fertilizzanti’.

Le cause dei vermi nell’intestino

‘Il fertilizzante chimico è stato fornito dallo Stato fino agli anni ’70, ma dall’inizio degli anni ’80 la distribuzione ha iniziato a diminuire drasticamente, fino a che, negli anni ’90, lo Stato non lo ha più distribuito. Per questo i coltivatori hanno iniziato a utilizzare le feci umane’, ha spiegato ai microfoni del Guardian lo studioso Lee Min-bok, specialista nordcoreano di agricoltura.

Il soldato nordcoreano è riuscito a fuggire dall’opprimente regime di Kim Jong-un ma ha riportato molte ferite. Il suo corpo è stato raggiunto da numerosi proiettili sparati dai suoi commilitoni, lunedì scorso, mentre attraversava la zona demilitarizzata tra Corea del Nord e Corea del Sud.

I vermi possono invadere l’intestino di un essere umano per svariati motivi. Si rischia la contaminazione, ad esempio, bevendo acqua infetta, consumando carne poco cotta e verdure infette. Rischioso anche camminare a piedi nudi sul terreno infestato dalle larve o entrare in contatto con le feci.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.