Vittorio Sgarbi in lutto per la morte del padre Giuseppe

By | 23 gennaio 2018

Vittorio ed Elisabetta Sgarbi in lutto: morto papà GiuseppeIl critico d’arte Vittorio Sgarbi è in lutto per la morte del padre, Giuseppe Sgarbi, farmacista appassionato di arte e scrittura. Il prossimo 8 febbraio uscirà il suo ultimo libro, intitolato ‘Il canale di cuori’. Giuseppe, padre di Elisabetta e Vittorio, aveva 97 anni. Nel 2014 il papà del noto critico d’arte aveva pubblicato ‘Lungo l’argine del tempo’, un romanzo molto apprezzato sia dalla critica che dal pubblico. Un altro uomo di cultura si è spento. Il farmacista Giuseppe apprezzava moltissimo la scrittura e l’arte ed aveva trasmesso le sue passioni ai figli. Non è un caso, dunque, che Vittorio Sgarbi sia un critico d’arte e la sorella Elisabetta una scrittrice famosa e affermata.

Giuseppe Sgarbi spinto da Elisabetta a pubblicare il primo libro

‘Non chiedere cosa sarà il futuro’, secondo romanzo di Giuseppe Sgarbi, contiene un’acuta prefazione, scritta da Claudio Magris, che descrive Elisabetta Sgarbi, influente direttrice editoriale della Bompiani: ‘Coraggiosa, lucidissima, implacabile e temeraria ammiraglia di una grande e avventurosa flotta editoriale, una capitana che ogni giorno maneggia, incontra, accetta, respinge, corregge, crea libri e autori’.

Una donna forte, intelligente e poliedrica. Elisabetta Sgarbi aveva capito che il padre, farmacista rinomato a Ferrara, aveva una grande vena scrittoria e l’aveva esortato a scrivere e pubblicare il suo primo libro.

Rita Cavallini morta nel 2015

Dopo la morte della madre, Rita Cavallini, Vittorio Sgarbi e la sorella Elisabetta devono affrontare un altro duro lutto. Per Elisabetta era stato difficile accettare il trapasso della madre: ‘La sua scomparsa è una vera tragedia. Mi manca il suo ottimismo, la sua energia. Era donna intelligentissima ed elegantissima. Vittorio con lei ha avuto una sodalizio intellettuale molto forte che mi ha lasciato grande autonomia. Ho fatto la mia strada, mi sono rafforzata moltissimo. Negli ultimi 15 anni – non ho figli – le sono stata vicina con dedizione. Tra di noi c’era una frequentazione continua di telefonate. La sua energia mi caricava. Ora non posso più chiamarla, non posso dirle nulla. Negli anni lei e Vittorio avevano raccolto 4mila opere e, dal 2008, lei voleva creare una fondazione. A gennaio me ne sono occupata’.

 

Le Redazione di zz7 porge sentite condoglianze a Vittorio ed Elisabetta Sgarbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.