Acquisti

Arrivano le Sigarette senza Fumo: meno Danni alla Salute

Decreto Anti-Fumo: Vita Dura per Fumatori, ecco Sigarette senza FumoParte l’ennesima crociata del Governo contro il fumo di sigarette. Domani, 2 febbraio 2016, entrerà in vigore il decreto anti-fumo, che renderà dura la vita agli ‘aficionados’ delle ‘bionde’

 

Il Governo italiano non ha fatto altro che adeguarsi alle direttive europee del 2014 in materia di fumo. Ogni Stato Ue, infatti, deve adottare normative interne per adeguarsi alla normativa comunitaria. Cosa prevedono le nuove regole sul fumo? Innanzitutto non si potrà più fumare in auto in presenza di bimbi e donne incinte; stop alle ‘bionde’, inoltre, davanti agli ospedali.

Sui nuovi pacchetti di sigarette i fumatori vedranno immagini choc, come quelle ritraenti persone gravemente malate, e leggeranno moniti disincentivanti come “contiene oltre 70 sostanze cancerogene”. Non saranno più in vendita, inoltre, i pacchetti di sigarette da 10: i fumatori potranno scegliere tra quelli da 5 o da 20. Chi verrà sorpreso a fumare in auto, in presenza di minori e donne incinte, verrà multato pesantemente, così come chi si accende ‘bionde’ dinanzi agli ospedali.

Una grande novità introdotta dal decreto è quella delle ‘sigarette senza fumo’, da non confondere dalle e-cig, ovvero le sigarette elettroniche. A differenza da quest’ultime, nelle ‘sigarette senza fumo’ si possono inserire cartucce di tabacco lavorato. L’apparecchio si riscalda e il contenuto evapora, quindi non va a ledere i polmoni del fumatore. La ‘sigaretta senza fumo’, insomma, dovrebbe recare meno danni alla salute.

Le sigarette ‘senza fumo e cenere’ sono già commercializzate in Giappone. L’Italia vuole seguire l’esempio: a Bologna la Philip Morris ha avviato i lavori per realizzare uno stabilimento. Il progetto ha ottenuto il beneplacito del premier Renzi.

Le nuove norme mirano a distogliere le persone dalla pessima abitudine di fumare sigarette e, inoltre, incentivano a rispettare l’ambiente, poiché sono previste multe da 30 a 300 euro per chi getta mozziconi di sigaretta per terra o nei corsi d’acqua, o altri scarti piccoli. Chissà se il decreto riuscirà a far calare il numero dei fumatori come, a suo tempo, fece la legge Sirchia?

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.