Asteroide Florence si avvicina alla Terra: ci colpirà?

By | 30 agosto 2017

Asteroide Florence sta per salutarci: prossima visita nel 2500Archiviata l’eclissi, un altro grande evento astronomico sta per far alzare gli sguardi al cielo. L’asteroide Florence si avvicina pian piano al nostro pianeta. Il ‘sasso cosmico’ sfiorerà la Terra il prossimo 1 settembre 2017 ma tranquilli, non ci sono pericoli di collisione, almeno in base a quanto hanno riferito gli astronomi. L’asteroide dal diametro di 4,4 milioni di km transiterà a una distanza di circa 7 milioni di km dal nostro pianeta, ovvero 18 volte lo spazio che intercorre tra Terra e Luna. Mai, secondo la Nasa, un asteroide near Earth così grosso era passato talmente vicino alla Terra. Perché il masso è stato ribattezzato Florence? C’entra Firenze? In realtà la splendida città italiana non c’entra nulla. L’asteroide, il cui nome ufficiale è 1981 ET3, è stato ribattezzato Florence 3122 per omaggiare la ‘madre’ della scienza infermieristica moderna, ovvero l’inglese Florence Nightingale. Bisognerà certamente guardare in cielo il prossimo 1 settembre, in quanto uno spettacolo del genere si ripresenterà nel 2500.

Florence ‘sorvegliato speciale’ della Nasa

loading...

Paura di Florence 3122? No, gli esperti della Nasa dicono che non c’è nulla da temere. Il grosso sasso cosmico è uno dei ‘sorvegliati speciali’ della Nasa dal 1998. L’asteroide sarà ben visibile anche con telescopi non potenti. In questi giorni sta transitando nelle costellazioni del Capricorno, del Delfino, dell’Acquario e del Pesce australe. Sono ben 1826 gli asteroidi near Earth monitorati costantemente dalla Nasa. L’obiettivo dell’agenzia spaziale americana non è solo quello di studiarne le dimensioni e il transito ma anche di evitare eventuali collisioni con la Terra.

Florence 3122: uno dei più grandi asteroidi near Earth

Tra gli asteroidi che passano vicino alla terra, catalogati tra i più pericolosi, Florence 3122 è uno dei più grandi. Altri ‘giganti’, simili a Florence, sono 4183 Cuno, 1999 JM8 e 3200 Phaeton. Rispetto a questi, però, il sasso cosmico che saluterà la terra il prossimo 1 settembre sarà più luminoso, quindi meglio scrutabile con telescopi e binocoli anche non molto potenti.

Gli astronomi si concentreranno anche sulla valutazione del transito di Florence 3122. Il ricercatore Paul Chodas ha detto: ‘Il transito di Florence 3122 vicino alla Terra, il prossimo 1 settembre 2017, darà agli astronomi una grande opportunità di esaminare un grosso asteroide near Earth. In particolare, gli scienziati del radar auspicano di ottenere immagini ad alta risoluzione di Florence che potrebbero rivelare caratteristiche superficiali di circa 10 metri (30 piedi)’.

Non ci resta che attendere il passaggio di Florence e salutarlo. Difficile, anzi impossibile rivederlo così da vicino, visto che il prossimo ‘saluto’ a distanza ravvicinata avverrà nel 2500. Nessun rischio di collisione. I paurosi non devono temere. Se tale masso spaziale si scontrasse con il nostro pianeta provocherebbe danni ingenti, giudicato il suo diametro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *