Berlusconi userebbe i 5 Stelle per pulire i cessi a Mediaset

0
berlusconi-critica-m5s-di-maio

berlusconi-critica-m5s-di-maioStavolta Silvio Berlusconi ha raggiunto il massimo. Che tra il Cavaliere e il M5S non corre buon sangue è risaputo. La rabbia di Berlusconi e lo sfogo delle ultime ore sono dovute sicuramente alla chiusura del MoVimento a qualsiasi collaborazione con Forza Italia. Di Maio ha più volte invitato l’ex premier a fare un passo di lato e permettere al M5S e alla Lega di governare il Paese. Silvio però non ci sta e sferra attacchi verbali.

Grillini gente che non ha mai fatto nulla nella vita

‘E’ gente che non ha mai fatto nulla nella vita: nella mia azienda li prenderei per pulire i cessi’, ha detto Silvio Berlusconi, nel corso del di un comizio a Casacalenda, in vista delle elezioni regionali in Molise. Dopo aver definito il M5S come il ‘partito dei disoccupati’, il Cavaliere ha asserito che userebbe i 5 Stelle per pulire i bagni a Mediaset, la sua azienda. E’ incredibile che la politica italiana regali certi siparietti, degni delle migliori pellicole comiche.

La replica illuminata del senatore Morra

La replica del MoVimento, illuminante, è arrivata a stretto giro. Il senatore pentastellato Nicola Morra ha dichiarato: “Meglio vivere onestamente, magari grazie al ‘pulire i cessi’, piuttosto che accordarsi con la #Mafia. Capito, Silvio?”. A buon intenditor poche parole. Lo sfogo del leader di Forza Italia farà parlare a lungo di sé ed infervorerà i dibattiti politici. In occasione del comizio in Molise, Berlusconi si è riferito a Luigi Di Maio con questi lemmi, anch’essi irridenti: ‘Di Maio ha una buona parlantina, non posso negarlo, ma non ha mai combinato niente di buono per sé, per la sua famiglia, per il Paese. Non possiamo affidare l’Italia a gente come lui’.

Non bisogna stupirsi davanti alle offese di Berlusconi ai pentastellati. Dileggi che negli ultimi giorni sono diventati più pesanti per l’atteggiamento del M5S, che non vuole assolutamente Forza Italia e Berlusconi nella compagine governativa. Di Maio è pronto a dialogare solo con la Lega, non certo con i forzisti. Salvini però non se la sente di accantonare l’amico Silvio, definito giorni fa, dall’ex deputato grillino Di Battista  ‘il male assoluto’. Un’uscita che aveva stizzito i forzisti, che avevano chiesto al M5S di prendere le distanze dalle parole di Di Battista.

Berlusconi: ‘M5S è il partito dei disoccupati’

E’ sempre più gelo tra Silvio Berlusconi, il quale nelle ultime ore ha rammentato che a 12 anni affiggeva ‘manifesti contro il Pci, nel ’94 lottava ancora contro i comunisti veri, che oggi non esistono più. E oggi, al posto dei comunisti, mi ritrovo i 5 Stelle. Alla mia veneranda età sono ancora qui a spiegarlo agli italiani, mi sono anche rotto…’. Per Berlusconi il M5S rappresenta ‘il partito dei disoccupati, di chi vuole raggiungere il potere per togliere a chi ha e prenderlo per sé’.

Mentre Berlusconi sferrava attacchi al M5S, la presidente del Senato Casellati, impegnata in questi giorni a valutare le intenzioni delle forze politiche di maggioranza in vista del conferimento dell’incarico di premier, ha detto: ‘Ringrazio tutti i leader per avere avviato una discussione che pur nella diversità di opinioni ha consentito di evidenziare spunti di riflessione politica. Sono certa che il presidente Mattarella saprà individuare il percorso migliore da intraprendere. In questi giorni ho svolto l’incarico che mi è stato affidato con dedizione cercando di favorire il confronto costruttivo tra le forze politiche in grado di verificare la maggioranza parlamentare nel perimetro che ha indicato Mattarella’.

La presidente del Senato ha voluto innanzitutto esprimere gratitudine a Mattarella ‘per la fiducia accordatami e per il supporto che non mi ha mai fatto mancare in questi giorni’.

Danilo Toninelli rimarca la coerenza del M5S

Danilo Toninelli, capogruppo grillino, ha precisato stamani che il M5S non fa passi indietro e resta fermo nelle sue convinzioni: ‘Ce la stiamo mettendo tutta per dare agli italiani un Governo che migliori loro la vita. Rimaniamo noi stessi: intransigenti e legati ai nostri principi, in primis la coerenza. Un Governo che tiri a campare non ci interessa, a quel punto meglio il voto. Stateci vicini. Grazie’.

Per Salvini, invece, c’è qualcuno che auspica un governo tecnico atto a depauperare gli italiani: ‘Vi dico solo, e lo ribadisco, che ho la netta sensazione che ci sia qualcuno che vuole perdere tempo, che non vuole nessun governo per arrivare a un governo tecnico alla Monti, telecomandato da Bruxelles per spennare gli italiani. E per evitare questa fregatura io farò tutto il possibile. Farò tutto quello che è possibile fare, se possibile mettendomi anche in campo in prima persona’.

M5S auspica un ‘armistizio tra Lega e Fi

Durante un’intervista rilasciata alla trasmissione Omnibus, su La7, la capogruppo M5S alla Camera, Giulia Grillo, ha ribadito che il MoVimento non ha mai preteso ‘parricidi’ della Lega ‘ma almeno che stringesse un armistizio con Fi per una fase durante la quale fosse contemplabile un accordo tra noi e la Lega. In politica quando si parla di appoggio esterno si parla di voti per la fiducia; invece per noi questi voti non sono necessari perché M5S e Lega in quanto a numeri sono autosufficienti. Non si può insomma parlare di appoggio esterno ma, come diciamo noi, di non ostilità del M5S ad un appoggio di Fi e Fdi ad un Governo di programma tra M5S e Lega’.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.