Bitcoin: qual è la situazione attuale 

By | 9 aprile 2018

bitcoin-2018-investireI Bitcoin, e tutte le monete virtuali in generale, stanno spopolando sempre di più in tutto il mondo, e anche nel nostro Paese.

Questo ha portato anche istituti universitari di tutto il mondo, e in Italia gli atenei di Catania, Bari e anche l’Università telematica Nicolò Cusano, che ha realizzato uno studio pubblicato sul sito Unicusano.it, ad interrogarsi non solo sulle caratteristiche di queste monete, ma anche in merito a quelli che potrebbero essere i loro sviluppi nel futuro.

Infatti, il fenomeno dell’acquisto e della vendita delle monete virtuali ha coinvolto moltissime persone, anche se, in alcuni casi, le reazioni in merito al loro utilizzo non sono state proprio positive.

La guerra di internet ai Bitcoin

Se la popolazione mondiale è letteralmente “impazzita” per il fenomeno delle criptovalute, i rappresentanti dei colossi della rete hanno cercato non solo di calmare le acque, ma anche di arginare questo fenomeno.

Da qualche settimana Facebook ha vietato, ad esempio, le pubblicità riferite alle criptovalute all’interno della sua piattaforma, ed ora anche Google si è unito al coro di coloro che intendono intervenire per evitare i rischi connessi all’eccessiva “sponsorizzazione” degli investimenti in moneta virtuale.

loading...

Infatti, Google ha indicato come da giugno non sarà più possibile vedere questo tipo di pubblicità all’interno dei risultati di ricerca, soprattutto perché, spesso, tali ads vanno a promettere agli utenti dei guadagni altissimi, non sottolineando, invece, quelli che possono essere i reali rischi legati all’impiego di denaro per fare tali investimenti.

Le pubblicità per le criptovalute e i rischi

In modo specifico, Google ha cercato di arginare alcuni fenomeni legati alla pubblicizzazione delle criptovalute.

Ha, in particolare, sottolineato come molto spesso gli ad che riguardano tali investimenti sono pericolosi, e in alcuni casi rimandano a siti internet contenenti virus e altri programmi che potrebbero provocare anche danni gravi.

Sarebbero stati, solo nello scorso anno, ben 79 milioni i messaggi che portavano proprio alla possibilità di infettare il proprio dispositivo.

Ecco che, quindi, allo scopo di salvaguardare i propri utenti, Google ha indicato come gli annunci di questo tipo verranno rimossi.

Il valore attuale dei bitcoin

Gli esperti di economia cercano ulteriormente di mettere in guardia i consumatori dal farsi prendere dalla “frenesia” del bitcoin, questo soprattutto perché questa moneta ha raggiunto livelli molto alti dal punto di vista del suo valore nell’ultimo anno.

Se, infatti, solo un anno fa si poteva indicare come il valore massimo della moneta virtuale raggiungesse i 6mila dollari, oggi si toccano punte di 9mila dollari per ogni bitcoin.

Si può, quindi, comprendere come tali cifre possano sicuramente essere allettanti per chi voglia investire, ma potrebbero anche nascondere delle pericolose speculazioni, in grado di portare gli investitori a perdere facilmente il proprio denaro, soprattutto a causa delle continue fluttuazioni che il mercato di tali monete subisce.

Per tutti questi motivi, quindi, si invitano sempre gli investitori a valutare in modo attento e ponderato la possibilità di acquistare Bitcoin, cercando, eventualmente, delle forme alternative grazie alle quali aumentare il proprio capitale disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *