Bormida, Comune che paga chi prende la residenza

By | 4 maggio 2017

C’è un piccolo centro in provincia di Savona, Bormida, che deve ripopolarsi. Attualmente il piccolo Comune vanta solo 394 residenti. Sembra che i giovani di tale Paese preferiscano lasciare castagneti e faggi per la città, per le grosse metropoli, per il caos e l’agitazione. Purtroppo, è la dura sorte dei piccoli borghi rurali. Il sindaco di Bormida, adesso, è arrivato addirittura a pagare chi è disposto a prendere la residenza.

Tanti incentivi per ripopolare Bormida

loading...

Non è la prima volta che a Bormida si cerca di attirare nuovi residenti. In passato erano state proposte case popolari con canoni di locazione bassi: 50 euro al mese per gli appartamenti più piccoli e 120 per quelli più grandi. Tale strategia, però, non era bastata. Adesso il sindaco Daniele Galliano si spinge oltre ed  offre duemila euro a chi prende la residenza a Bormida, paesino che amministra. L’obiettivo dell’operazione è indubbio: attirare nuovi residenti nel comune Savonese. Negli ultimi decenni, la popolazione, a Bormida, si è dimezzata. C’è chi ha lasciato il paese per lavoro, chi è morto e chi si è stancato della vita agreste. Fatto sta che il piccolo Comune in provincia di Savona conta solo 394 residenti, 4 in più rispetto allo scorso triennio.

A differenza di altri piccoli centri liguri, che pian piano si stanno spopolando, a Bormida si cerca di attuare un’inversione di tendenza. Il sindaco vuole rendere nuovamente popolato un paese stupendo, situato a molti metri sopra il livello del mare. Chi, a breve, prenderà la residenza a Bormida beneficerà di duemila euro per l’acquisto o l’affitto di un appartamento. ‘Restano da perfezionare i dettagli, ma sarà, con gli affitti bassi che ci sono in questa zona, come se questa voce dal bilancio mensile fosse sospesa per un anno o anche più’, ha precisato il primo cittadino del borgo savonese.

Lo ‘Smeraldo Verde d’Italia’

Forse non tutti sanno che Bormida è il Comune ligure più alberato. Eppure, sebbene sia caratterizzato da innumerevoli località di grande interesse naturalistico, il piccolo borgo rischia lo svuotamento, tra gente che muore o se ne va.  Alture e monti connotano lo ‘smeraldo’ della Liguria, una location bucolica che dona grande serenità a chi vi risiede. Una grande occasione, dunque, per chi cerca pace e tranquillità. Il sindaco Galliano offre addirittura denaro a chi diventa residente. Chi ha deciso di vivere la sua vita in un piccolo angolo di paradiso, pieno di boschi e silenzio, può optare per lo ‘Smeraldo Verde d’Italia’, ovvero Bormida.

Speriamo che Bormida, nei prossimi anni, non sarà annoverata tra i cosiddetti ‘Comuni polvere’, ovvero quelli con meno di mille abitanti e che rischiano la ‘desertificazione demografica’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *