Don Benzi: eventi per il nono anniversario

By | 31 ottobre 2016

Nove anni va, la notte tra l’1 e il 2 novembre, moriva don Oreste Benzi. A partire da questa sera il sacerdote dalla ‘tonaca lisa’ verrà ricordato nella sua città, Rimini, e in molte altre città d’Italia e del mondo, nei 38 Stati in cui la sua opera si è diffusa ed è in continua espansione.

Il ricordo a Rimini e in molte altre città. Ramonda: “Don Oreste va meditato, ma non in modo nostalgico”

Celebrazioni eucaristiche, spesso presiedute dai vescovi dei luoghi in cui si svolgono, ma anche opportunità di ripercorrere i passi di don Oreste incontrando quei poveri che lui era solito avvicinare in luoghi insoliti, magari lungo le strade della notte o vicino alle tombe di un cimitero.

“Don Oreste va meditato, ma non in modo nostalgico – sottolinea Giovanni Ramonda, responsabile della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Benzi –. Dobbiamo meditare il cuore di don Oreste e dire il nostro sì davanti a tutti i nuovi fronti di condivisione con i poveri e gli emarginati. Abbiamo un campo di azione stupendo che ci attende. I giovani vanno dove vedono la credibilità”.

La causa di beatificazione di don Benzi continua

Prosegue nel frattempo la causa di beatificazione del sacerdote riminese. A distanza di due anni dall’avvio, il giudice del processo, don Giuseppe Tognacci, fa sapere che “sono stati ascoltati 70 testimoni fra i cento citati dalla postulazione e altri 2 tra quelli citati d’ufficio” e preannuncia che, continuando con questo ritmo, la fase diocesana del processo si potrebbe chiudere entro il prossimo anno, che “grazie a Dio va a coincidere con il decimo anniversario della morte”.

I principali eventi previsti in questi giorni sono indicati nel sito www.donoreste.it

Giovanni Ramonda conobbe don Oreste Benzi oltre 30 anni fa. Il responsabile della Comunità Papa Giovanni XXIII rimase folgorato da quel sacerdote, dalla sua umanità e  grande intelligenza. Da quel momento in poi lo seguì sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.