Curiosità

Esame di Maturità 2017: ecco le date

Esame di Maturità 2017: date prove scritteMaggio è agli sgoccioli e migliaia di studenti italiani sono in ansia per l’esame di Maturità. Giugno è solitamente un mese temuto dagli studenti perché contiene generalmente le date degli esami. Studiosi o no, gran parte dei giovani, in questo periodo dell’anno, provano una sensazione di disagio e timore. Niente paura. L’esame di Maturità è solo la prima delle tante prove fondamentali nella vita. Ad esso seguiranno probabilmente gli esami universitari; poi quelli relativi a un concorso etc.

L’ordinanza del ministro Fedeli

Il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, la scorsa settimana ha sottoscritto l’ordinanza ministeriale relativa all’esame di Maturità 2017, contenente anche le date e il calendario delle prove  d’esame di quest’anno, tra cui le date della terza e quarta prova. Ecco i giorni in cui i maturandi italiani si dovranno cimentare con le prove:

  • 21 giugno 2017 (prima prova scritta)
  • 22 giugno 2017 (seconda prova scritta)
  • 26 giugno 2017 (terza prova scritta)
  • 27 giugno 2017 (quarta prova scritta)

Nelle scuole sedi di seggio elettorale in caso di ballottaggio, la terza e quarta prova scritta si svolgeranno il 27 e 28 giugno 2017.

Dopo scritti e orali, le vacanze

Tantissimi studenti italiani stanno studiano sodo, in questi giorni, in vista degli esami di Maturità. Dopo aver sostenuto le prove scritte e quelle orali, i giovani potranno godersi le vacanze e pensare successivamente all’università. L’ultimo scoglio da superare, prima di andare in vacanza, è rappresentato dagli orali. I maturandi dovranno parlare davanti alla Commissione d’esame. In tale momento, l’ansia e la paura potrebbero prendere il sopravvento e non permettere ai candidati esprimere le loro potenzialità. E’ capitato spesso a molti studenti di prendere un voto più basso rispetto alle aspettative per colpa del flop davanti alla Commissione esaminatrice.

Per evitare di fare figuracce agli orali e rovinare quanto di buono era stato fatto in occasione delle prove scritte è opportuno essere sicuri di se stessi e non aver timore di nessuno. Quando termineranno le prove orali 2017? Beh, a differenza di quelle relative alle prove scritte, le date degli esami orali sono variabili e dipendono, sostanzialmente, da cosa decidono i commissari di ogni istituto.

Gran parte degli studenti teme i 3 commissari esterni. In realtà, la paura è priva di fondamento. Non bisogna temerli perché non faranno altro che fare domande sul programma; non potranno inventarsi nulla. Chi è ben preparato, dunque, non corre problemi. L’importante è arrivare rilassati alle prove orali, la cui durata massima è di 40 minuti. Tutto dipende, comunque, dal numero di domande che la Commissione ha deciso di porre al candidato. L’importante è non restare mai in silenzio: parlare anche se un argomento non si conosce bene. E soprattutto mantenere sempre la calma. L’agitazione è altamente dannosa durante l’esame di Maturità.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.