News

Domenica Live, Barbara D’Urso litiga col figlio di Cicciolina

Barbara D'Urso sbotta contro il figlio di CicciolinaUna puntata di ‘Domenica Live’ decisamente frizzante quella di ieri, 28 maggio 2017. La conduttrice Barbara D’Urso, come al solito, ha intervistato personaggi famosi del mondo dello spettacolo e della musica, come Arisa. A tenere banco, però, è stata l’accesa discussione tra il figlio di Cicciolina, Ludwig Koons, e ‘Carmelita’. In studio anche Ilona Staller, che ha parlato dei suoi recenti guai giudiziari. Ricordiamo che Cicciolina è stata recentemente condannata, in primo grado, per tentata truffa.

Cicciolina si dice innocente

Il figlio di Cicciolina  ha fatto stizzire non poco Barbara D’Urso, ieri pomeriggio, quando si è schierato in difesa della madre. Questa aveva sottolineato ancora una volta la sua innocenza, attaccando i magistrati: ‘La sentenza è sbagliata, si sa che ci sono dei giudici che sbagliano sentenze. Noi ci appelliamo alla Corte d’Appello di Roma’. Le parole di Ilona Staller non sono state condivise dalla D’Urso, secondo cui non è vero che ‘i giudici sbagliano le sentenze’. Il figlio dell’ex pornostar, piccato, ha subito replicato così: ‘Ho qui tra le mani un articolo: ‘Barbara D’Urso denunciata dall’ordine dei giornalisti per esercizio abusivo’. Non è la stessa cosa così? Ci crede nella giustizia?’.

La controreplica della conduttrice di ‘Domenica Live’ è arrivata a stretto giro ed è stata al vetriolo. Barbara ha ricordato a Ludwig che lei, effettivamente, era stata accusata ma sulla vicenda era iniziato un processo e, dopo varie indagini, era stata assolta perché il fatto non sussiste. Il ragazzo ha espresso nuovamente la sua opinione e la conduttrice le sue. Alla fine la D’Urso, stanca di parlare con un ragazzo ‘educato diversamente da come ho educato i miei figli’ ha mandato la pubblicità. La trasmissione è andata avanti con altre storie.

L’ex star del cinema a luci rosse vuole l’assoluzione

Cicciolina è stata condannata a un anno di reclusione per tentata truffa ai danni di un’assicurazione ma, secondo lei, la sentenza è sbagliata. L’ex pornodiva è convinta, infatti, che ci sono magistrati che sbagliano. L’ha rimarcato anche ieri, durante l’ospitata a ‘Domenica Live’. Nel 2011 Ilona Staller si sarebbe presentata all’ospedale Villa San Pietro di Roma per farsi medicare una ferita alla mano provocata, secondo lei, da un cane. La 63enne, però, rifiutò l’antitetanica. Qualche mese dopo, la Staller chiese un risarcimento alla sua assicurazione sulla base di un certificato medico rilasciato da Giancarlo Strani, un soggetto mai iscritto all’Ordine dei medici che, tra l’altro, è stato condannato per esercizio abusivo della professione. Una storia che presenta ancora molte zone d’ombra. Ilona Staller comunque non ci sta, si dice innocente, e  spera nell’assoluzione in Appello. Arriverà?

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.