Facebook ci consiglierà di non postare foto imbarazzanti: ecco Al, assistente virtuale

By | 17 dicembre 2014

A molti capita di alzare il gomito e poi postare foto alquanto ridicole sui social network, mettendo così a repentaglio amicizie e, spesso, il posto di lavoro. Eh sì, pubblicare una foto su Facebook o Twitter significa che quell’immagine sarà vista nell’arco di pochi secondi da tutti i propri contatti. Attenzione, dunque, a cosa pubblicate!

Gli utenti Facebook si troveranno davanti, in futuro, Al, ovvero un assistente virtuale che consiglierà di non pubblicare determinate foto perché imbarazzanti. La notizia è stata riportata da LeCun, numero uno di Facebook Artificial Intelligence Research Lab, che da anni cerca, assieme a un valido team di scienziati, di riportare l’intelligenza umana nelle macchine.

“Il tuo capo, la tua mamma, la tua fidanzata: sono alcune delle persone che potrebbero vedere ciò che stai per caricare online. Sei sicuro di volerlo?”. Questa è una delle domande che potrebbe porci Al quando, ad esempio, si è ecceduto con le sostanze alcoliche e si vuole pubblicare una foto. Il sistema, insomma, ci permetterà di non pubblicare contenuti strambi che potrebbero danneggiare la nostra reputazione.

loading...

In futuro, quindi, Facebook ci avvertirà prima di postare foto imbarazzanti. Meglio così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *