Italia, cresce il numero di imprese sul Web. Ora serve migliorare la velocità della Rete

By | 25 ottobre 2016

portaledeifornitori_slider2-1728x800_cIl rapporto tra Internet e in Italia continua a essere a due facce: se infatti aumenta il numero delle persone connesse, con percentuali che sfiorano la totalità nella fascia degli under 30, meno positivi sono i numeri relativi alle imprese sul Web. C’è bisogno di un cambio di mentalità, anche nell’adozione dei servizi di hosting.

Ci sono sempre più italiani connessi alla Rete, e a una velocità in aumento, che però resta ancora tra le più basse in Europa. E a pagare dazio, in questo caso, sono principalmente le aziende, che invece necessitano di infrastrutture e servizi più rapidi e all’altezza del compito da svolgere, soprattutto per battere la concorrenza sul mercato. Insomma, il rapporto tra il mondo online e il nostro Paese mostra almeno due volti, con il versante business che sembra essere ancora poco web oriented.

Il popolo del web italiano cresce. L’ultimo rapporto di Ersnt & Young Italia ha effettuato un focus sul “popolo del web” in Italia, certificando che oggi il 73,7 per cento della popolazione dello Stivale fa uso quotidiano della Rete, e più in dettaglio che quasi la totalità dei ragazzi fino a 30 anni è connesso (il 96 per cento del totale). Oltre ai dati netti, è importante sottolineare come nel corso di dodici mesi, tra fine 2014 e fine 2015, la stessa penetrazione di Internet in Italia sia ulteriormente crescita quasi del 3 per cento, a riprova di come la Rete sia ormai parte integrante della nostra vita.

Aziende e web, situazione meno rosea. C’è però ancora qualche area grigia, specialmente se passiamo ad analizzare il versante business: resta infatti basso il numero di imprese che in Italia impiega canali di vendita digitali, visto che nel nostro Paese solo un’azienda su 10 è attiva nell’ambito di commerce e vendite on line, e solo 7 PMI su 100 segnala nel proprio fatturato almeno un 1 per cento proveniente dall’online (mentre gli utenti italiani che acquistano abitualmente su Internet sono il 26 per cento). Maluccio vanno anche le competenze digitali all’interno delle aziende: il 31,4 per cento dei dipendenti dichiara infatti di avere bassa competenza quando si tratta di internet o computer, mentre il 36,6 per cento si limita a una conoscenza “basica”; non è un caso, quindi, che il 60,7 per cento di queste aziende ricorra poi a personale esterno per l’Ict.

La lumaca d’Europa. Uno dei problemi affrontati dalle imprese nostrane è anche quello della velocità della linea Internet: l’Italia, infatti, continua a sostare nelle zone basse della classifica sulle connessioni alla Rete nel mondo e in Europa, anche se i dati cominciano almeno a salire un po’. Siamo, per dirla con una allegoria, la “tartaruga d’Europa”, con una velocità media delle connessioni italiane che raggiunge in questo 2016 gli 8,2 Mbps, ventottesimo valore nel Vecchio Continente, superiore solo a quello di Croazia, Grecia e Cipro e a distanza abissale dalla Norvegia capofila (dove si viaggia a medie di 20,1 Mbps). Va un po’ meglio quando si analizzano i picchi di velocità assoluta grazie alla fibra ottica: qui l’Italia sfiora i 40 Mbps (fermandosi a 39,4 Mbps).

Accenni di cambio marcia. Eppure, in entrambi i casi le ultime rilevazioni indicano un incremento positivo dei valori: la velocità media di Internet in Italia è aumentata dello 0,5 per cento in appena tre mesi e addirittura quasi del 30 per cento rispetto all’anno scorso, mentre sul fronte dei picchi di connessione la crescita è dell’8 per cento sul trimestre e del 30 per cento sui dodici mesi. Ma non basta ancora per far compiere il passo definitivo alle nostre imprese.

Imprese, quanto conta il server Vps. Nel business, infatti, è fondamentale poter contare su reti all’altezza della situazione e delle esigenze; oltre all’infrastruttura in sé, bisogna intervenire allora anche sulla scelta di un servizio di Web Hosting che possa realmente accompagnare il processo di investimento sulla Rete. Sul piano nazionale, spicca in questo senso l’offerta di Flamenetworks, che ormai da oltre dieci anni rappresenta il supporto ideale per le imprese che vogliono investire su Internet, offrendo un server virtuale che garantisce un hosting sicuro e affidabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...