Politica

Jobs Act, ok emendamento art. 18: diritto al reintegro dopo licenziamento discriminatorio

E’ arrivato l’ok della commissione Lavoro della Camera all’emendamento dell’esecutivo sull’articolo 18 ‘modernizzato’. Immediatamente M5S, Sel, Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno iniziato a contestare e hanno lasciato i lavori.

L’abbandono delle opposizioni è avvenuto perché, stando alle parole di Annagrazia Calabria, capogruppo forzista in commissione, “quello che sta accadendo sul Jobs Act contraddice qualsiasi logica di confronto democratico e di rispetto per le istituzioni parlamentari, sia nel metodo che nel merito”.

“Ci prepariamo alla battaglia in Aula dove ho chiesto di presentare pochi emendamenti per evitare la fiducia”, ha invece detto Renata Polverini.

Rammentiamo che l’emendamento appena approvato contempla il diritto al reintegro nel posto di lavoro solamente in caso di licenziamenti nulli e discriminatori e in presenza di particolari fattispecie di licenziamento disciplinare ingiustificato.

One Response

  1. wavettore 19 novembre 2014

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.