Lapo Elkann ama Fiat 500: “E’ la donna della mia vita”. Arriva libro sul Cinquino

By | 17 dicembre 2015

Lapo Elkann e la Fiat 500Lapo Elkann era molto emozionato, ieri, a Milano, durante la presentazione del libro sulla storia del Cinquino, ovvero la mitica 500. Il volume è intitolato “Fiat 500. The Design Book”

 

In Corso Como Lapo ha rievocato il mito della Fiat 500 insieme al grande progettista Roberto Giolito. Lapo ha detto del Cinquino:

“E’ la donna della mia vita, è l’auto con la quale amo uscire e amo vestire con Italia Garage Customs. La Fiat 500 è un’icona, un love brand, un marchio che genera amore, empatia, dall’adolescente all’adulto, al sessantenne. La 500 può parlare tutti i linguaggi e con tutti i settori. E’ un quadro meraviglioso su cui un artista può realizzare un dipinto. Una storia di successo italiana. Un’auto che è un’icona a livello mondiale che rappresenta l’italianità nella sua eccellenza”.

Il nipote di Giovanni Agnelli ha anche sottolineato di essersi formato proprio grazie alla Fiat 500:

Una vettura con la quale sono nato e con la quale mi sono costruito nel mondo dell’automobile e la porto sempre nel mio cuore e vicino a me. Lo è anche per Garage Italia Customs, ne abbiamo fatto più di una, le ultime per il lancio di Star Wars e molte altre sono in divenire”.

Lapo ha rammentato che il Cinquino è stato il propulsore della rinascita economica italiana negli anni ’50 e, all’inizio, è stato un “progetto combattuto, appassionante”.

Cosa ne pensa Elkann del futuro dell’auto made in Italy?

“Se siamo italiani è saper fare le cose con stile. Sull’automobile non c’è nessuno in grado di esprimere meglio questo messaggio. Dobbiamo riappropriarci di quello che indirettamente ci è stato portato via, magari da un preparatore inglese e tedesco…”.

Si vocifera da tempo che l’Alfa Romeo tornerà in Formula 1.  Lapo Elkann se lo augura:

“L’ho letto, e mi auguro di vederla realizzata”.

Non possiamo che condividere le parole di Lapo sul Cinquino. La Fiat 500 è una vera icona di stile, un’auto che ha saputo mantenere intatto, nonostante il passare del tempo, il suo grande fascino.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *