Luigi Di Maio pronto per Palazzo Chigi, italiani permettendo

By | 17 settembre 2017

Luigi Di Maio diventerà premier?Tra il dire e il fare, si sa, c’è di mezzo il mare. Lo sa certamente anche l’esponente del M5S Luigi Di Maio che, giovanissimo, sarà il candidato premier del MoVimento. Lo ha annunciato lui stesso, nelle ultime ore, su Facebook: ‘Siamo ancora qui, più forti di prima. E ora dobbiamo completare l’opera: andiamo a Palazzo Chigi e facciamo risorgere l’Italia. Oggi ho accettato la mia candidatura a Premier per il Movimento 5 Stelle’. Di Maio ha annunciato la sua candidatura a premier dai banchetti dei militanti di Caltanissetta, una delle tante tappe pentastellate in vista delle elezioni regionali in Sicilia. Attualmente il 31enne campano è l’unico candidato alle primarie nel M5S. Nessun contendente, finora, ha formalizzato la candidatura: eppure il tempo è quasi scaduto. Era nell’aria, comunque, l’annuncio di Di Maio. Da sempre il giovane grillino ha manifestato un  certo interesse alla carica di premier, una carica che dovrà guadagnarsi con molto sudore perché il suo partito, anzi il suo movimento, non ha fatto bene in tutti Comuni che ha amministrato e sta amministrando, Roma in primis.

Di Maio cita il Mahatma

Un Di Maio solare e sorridente cita Gandhi (‘Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono’) e comunica la sua candidatura a premier. Una candidatura nonostante sia indagato per diffamazione. A querelarlo, tempo fa, era stata l’ex grillina Marika Cassimatis. Di Maio ha espresso la sua opinione sulla vicenda: ‘Io resto della mia opinione, chi è indagato per reati gravi non è candidabile. Se poi si è indagati come atto dovuto per una denuncia del Pd o ti becchi una querela come è accaduto a me, è evidente che la cosa cambia’.

La candidatura di Di Maio ha suscitato anche scalpore e ironia. Il leader della Lega Nord Matteo Salvini, ad esempio, ha dichiarato: ‘Di Maio temibile? Sì, come la Raggi per i romani’.

L’ironia degli avversari politici

Sono tanti quelli che ironizzano sulla corsa a Palazzo Chigi del 31enne pentastellato, equiparandola alla ‘folle’ corsa della Raggi al Campidoglio. Il caro Luigi deve sapere che non sarà facile per lui ottenere il prestigioso scranno a Palazzo Chigi perché il suo movimento non è fatto solo di trionfi ma anche si sconfitte, di molte disfatte, come quella romana. La Raggi, dopo tanti mesi in carica, ha incassato solo critiche e poche lodi dai romani. E non è colpa dei romani sempre insoddisfatti e bofonchianti. Il degrado, la carenza di ordine e sicurezza, a Roma, sono ben  noti a tutti. Di Maio può arrivare a Palazzo Chigi? Tutto dipenderà da quanto e come riuscirà a convincere gli italiani, e da quello che faranno gli amministratori pentastellati nei prossimi mesi. Un percorso tutto in salita per il 31enne campano, che certamente farà tutto il possibile per non perdere questa ghiotta chance.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *