Arte e cultura

Nuove linee di Nazca scoperte… in Kazakhstan

Come le linee di Nazka

linee nazca
E’ a dir poco sbalorditiva la scoperta effettuata utilizzando Google Heart, che mostra la presenza di geoglifi, molto simili alle famose linee di Nazca in Kasakhstan, lontano migliaia di km e separato due oceani dal Perù.
Queste nuove linee di Nazca presentano forme assai varie: croci, cerchi, quadrati e svastiche; le loro dimensioni sono altrettanto stupefacenti: si tratta di misure che variano dai 90 ai 400 metri di lunghezza.

I primi risultati dello studio dell’area effettuato dall’Università di Kostanay del Kazakhstan in collaborazione con un team di archeologi dell’Università di Vilnius in Lituania, sono stati presentati presso l’Associazione europea delle riunione annuale archeologi tenutasi a Istanbul.

La maggior parte di questi geoglifi sono costituiti da tumuli di terra, forse sono associati a pratiche sacralizzate di divisione della terra, ma molti interrogativi al momento sono destinati a restare tali, come ha spiegato Irina Shevnina e Andrew Logvin, archeologi presso l’Università di Kostanay :”Ad oggi, possiamo dire solo una cosa: i geoglifi sono stati realizzati da gente antica. Da chi e per quale scopo, resta un mistero”.

Trai i geoglifi realizzati sul terreno le lLinee di Nazca del Perù restano i più famosi del mondo, ma la ricerca archeologica suggerisce che geoglifi sono presenti in numerose aree in tutto il mondo, realizzate da culture diverse tra loro, che spesso non sono venute nemmeno in contatto tra loro.
Come il caso qui presentato, per l’appunto: non vi è possibilità che le culture del Perù e del Kazakhstan siano entrate in contatto, data la considerevole distanza geografica che le separa.

Per citare un altro caso, in Medio Oriente alcuni archeologi hanno trovato migliaia di strutture a forma di ruota che sono facilmente visibili dal cielo, ma difficili da rintracciare sul terreno. Anche di recente in Russia, gli archeologi scavarono un geoglifo a forma di alce, che sembra addirittura essere più vecchi delle stesse linee di Nazca.

Antichi geoglifi sono stati inoltre osservati in molti altri paesi, tra cui il Regno Unito, Brasile e il Sud degli Stati Uniti. Google Earth ha aiutato tantissimo questo tipo di ricerche, tanto che in molti dilettanti si improvvisano archeologi e tentano non solo di rintracciarli, ma anche di studiarli e di offrire spiegazioni di carattere scientifico, che non possono essere supportate a meno di non effettuare delle analisi specialistiche direttamente sul luogo di rinvenimento.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.