Patatine fritte cancerogene: ideate quelle Ogm per ridurre rischio tumori

By | 11 novembre 2014

Le patatine fritte piacciono a molte persone, soprattutto ai più giovani. In realtà, l’alimento non è salutare e favorisce l’insorgenza di tumori.

E’ proprio per il fatto che le patatine fritte incrementano il rischio di tumori che negli Usa sono state create una varietà Ogm.

Le patatine salutari sono state approvate dal dipartimento per l’Agricoltura americano e ribattezzate Innate potato. Si tratta di una specie del tubero che sprigiona una quantità minore di acrilamide quando vengono fritte; quindi il rischio di tumore diminuisce molto.

Le patatine Ogm da friggere contengono frammenti di Dna che disabilitano i geni correlati alla generazione di diversi enzimi che creano l’acrilamide, sostanza ritenuta cancerogena.

“Stiamo usando geni sempre provenienti dalla patata perché crediamo che possa essere accettata più facilmente”, ha asserito Haven Baker, coordinatore del progetto alla Simplot, società produttrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.