Preti con figli sono tanti, la scoperta di Vincent Doyle

By | 18 ottobre 2017
loading...

Preti padri, Vincent Doyle figlio di un sacerdoteI preti hanno fatto e fanno figli? E se li fanno, com’è possibile? Perché la Chiesa lo ammettere? Questa ed altre domande si sono posti il figlio di un prete, Vincent Doyle, e il Boston Globe, noto tabloid americano. Ebbene, il figlio del sacerdote si è reso conto che nel mondo ci sono tanti figli di preti: non tutti, però, sanno che il padre indossa o ha indossato l’abito talare. Il tema dei preti padri è, da sempre, molto discusso, e provoca un certo disagio anche nella Chiesa cattolica. Vincent Doyle scoprì di essere figlio di un prete dopo la morte della madre. Un giorno lesse alcuni documenti e capì che quel sacerdote così premuroso e vicino alla sua famiglia era, in realtà, suo padre. Ripresosi dallo shock iniziale, l’uomo iniziò ad indagare sul fenomeno dei preti padri, a quanto pare molto diffuso nella Chiesa. Grazie a un post su Facebook, Vincent aveva compreso che proprio tanti, nel mondo, si trovano nella sua stessa condizione; certi, però, sono rabbiosi e si vergognano.

Il celibato dei sacerdoti

Oggetto della ricerca di Doyle e del Boston Globe è il celibato dei sacerdoti. Il figlio del prete ha fondato un’associazione, la Coping International, che si occupa proprio di questi casi.

In realtà, con la sua associazione, Vincent Doyle supporta non molto celatamente l’argomentazione dell’annullamento del celibato per i preti. I più tradizionalisti, come l’arcivescovo Martin, non ammettono il celibato per i sacerdoti. Secondo Martin, chi veste l’abito talare ed ha figli deve assolutamente abbandonare il suo ruolo pastorale.

Il pensiero di Papa Francesco

La tematica dei preti padri era stata affrontata anche da Papa Francesco nel suo libro ‘Il cielo e la terra’, scritto quando ancora non aveva varcato il soglio pontificio.

‘Un prete che diventa padre deve lasciare il ministero sacerdotale e prendersi cura della prole… La legge naturale viene prima dei suoi diritti di sacerdote’, aveva scritto Bergoglio quando era ancora un ‘semplice’ cardinale in Argentina.

‘Se uno viene da me e mi dice che ha messo incinta una donna, cerco di tranquillizzarlo e poco a poco gli faccio capire che il diritto naturale viene prima del suo diritto in quanto prete; di conseguenza deve lasciare il ministero e farsi carico del figlio, anche se nel caso decida di non sposare la donna’, recita un altro passo del libro scritto dal Pontefice.

Il Vaticano ha capito che il fenomeno dei preti padri è abbastanza diffuso ed ha esortato più volte i figli dei sacerdoti e i preti che hanno figli a venire allo scoperto, a farsi avanti, in modo da sanare un vulnus che merita la misericordia divina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *