Curiosità

Nuovo direttore generale Rai è Campo Dall’Orto: fondatore Mtv Italia

L’uomo che dovrà rivoluzionare la Rai è Antonio Campo Dall’Orto. Forse molti non conoscono il 52enne originario di Conegliano Veneto, anche se ha una grande esperienza nel campo della tv.

Il nuovo direttore generale Rai non solo ha ideato Mtv Italia ma anche anche lavorato in molte reti televisive importanti, come Canale 5 e La 7. Antonio Campo Dall’Orto dovrà far ‘risplendere’ la tv pubblica, che negli ultimi anni ha senza dubbio perso il suo smalto. Nessuno o pochi hanno un’esperienza simile a Campo Dall’Orto in ambito televisivo. Guardando il suo percorso professionale si notato incarichi importanti, come quello di CEO di Telecom Media e di vicedirettore di Canale 5. Campo Dall’Orto ha affermato di recente:

“La tv va verso l’estinzione, ma abbiamo tempo; non siamo come le case discografiche che si sono lasciate travolgere; e ancora non abbiamo capito bene cos’è la banda larga. Nel giro di 10 anni, più che tv sarà comunicazione video”.

Campo Dall’Orto dovrà rivoluzionare Rai

Il nuovo direttore generale della Rai è amico di Renzi, conosce molto bene il premier, e dovrà rendere la tv pubblica al passo coi tempi. La tv è cambiata, gli utenti hanno gusti diversi: oggi si usa molto anche il web per guardare la tv. La Rai dovrà puntare molto anche sui social media. Campo Dall’Orto questo lo sa bene.

Non sarà facile per Campo Dall’Orto risanare la Rai in breve tempo, anche perché le risorse non sono molte. Il nuovo dg, comunque, dovrà dare il massimo anche perché è pagato profumatamente per ricoprire tale incarico: pensate che guadagna più del presidente Usa Barack Obama. Lo stipendio annuo di Campo Dall’Orto supera i 700.000 dollari; Obama, invece, guadagna 400.000 dollari l’anno. E’ o non è un paradosso italiano? Nel Belpaese aumentano le famiglie povere e, invece, certi manager percepiscono stipendi superiori a quello del presidente degli Stati Uniti. Beh, tutto ciò non può non lasciare perplessi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.