Animali

Rinoceronte bianco prossimo all’estinzione: rimane un solo maschio

Morto in Kenya uno degli ultimi due esemplari di rinoceronte bianco ancora in vita. Adesso rimane un solo maschio per la salvezza della specie

Si chiamava Suni, aveva 34 anni, ed era uno degli ultimi sei esemplari di rinoceronte bianco settentrionale esistenti al mondo. La morte di questo raro gigante buono espone la specie ad un gravissimo rischio di estinzione. Dei 5 esemplari rimasti in vita, Suni era uno dei due maschi nella riserva di Ol Pejeta, in Kenia.
rinoceronte bianco
L’altro esemplare – ancora vivo – si chiama Sudan, vive sempre ad Ol Pejeta ma gli esperti ritengono sia molto vecchio per riprodursi in tempi brevi.
I rangers di Ol Pejeta si attendevano una morte proprio di Sudan, invece è stato Suni a lasciarci.
“Era in salute e sembrava stare molto bene. Era arrivato insieme ad altri tre esemplari nel 2009, nella speranza di poter farli accoppiare. Purtroppo non è successo. La sua morte ci ha lasciati tutti sotto shock.”

Con la sua scomparsa, le altre quattro femmine di rinoceronte bianco settentrionale potrebbero avere diversi problemi nell’accoppiamento. L’idea, considerate le precarie condizioni fisiche dell’ultimo esemplare maschio, è quella di farle accoppiare con i maschi di rinoceronte bianco meridionale nel tentativo di ottenere una specie ibrida: sempre meglio di una totale scomparsa.

La causa dell’imminente estinzione del rinoceronte bianco settentrionale è da attribuirsi all’uomo e nella fattispecie ai bracconieri che l’hanno cacciato incessantemente per anni, per appropriarsi del corno in avorio. Si pensa – senza alcun fondamento scientifico – che esso abbia importanti utilizzi nella medicina cinese.

Il rinoceronte bianco settentrionale è oggi la razza animale più sola del pianeta.

Fino al 2012 questo sfortunato primato spettava a Lonesome George, l’ultimo esemplare di Chelonoidis abingdonii vivente (una grande testuggine delle Galapagos), che ha vissuto per anni in completa solitudine.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.