Sigarette elettroniche potrebbero danneggiare i globuli bianchi

By | 2 febbraio 2018

Sigarette-elettroniche-rischi-liquidi-Ennesima brutta notizia per gli ‘svapatori’. Sembra che le sigarette elettroniche non solo potrebbero danneggiare il Dna ma sarebbero pericolose anche per il sistema immunitario. I liquidi aromatizzati sarebbero i responsabili di un’importante infiammazione di alcuni globuli bianchi, ovvero i monociti. I peggiori aromi sarebbero quelli alla vaniglia, alla cannella e al burro. La scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori del Medical Center dell’Università di Rochester (Usa). Non finisce qui: lo studio ha dimostrato che il mix di aromi causa danni peggiori. Non si dovrebbero, dunque, mai mescolare gli aromi.

Gli aromi più tossici

Fumare le sigarette elettroniche è rischioso? Beh, non si può che rispondere affermativamente se si scruta il risultato del recente studio statunitense. Gli esperti hanno notato un forte aumento degli ‘indicatori’ delle infiammazioni nonché un legame tra composti chimici aromatizzanti e morte cellulare.

loading...

La responsabile dello studio, Thivanka Muthumalage, dice che gli aromi analizzati non sono certamente sicuri per l’inalazione: ‘Le sostanze chimiche aromatizzanti alla cannella, alla vaniglia e al burro erano le più tossiche, ma la nostra ricerca ha dimostrato che mescolare i sapori degli liquidi per sigarette elettroniche causava la maggiore tossicità dei globuli bianchi’.

Formaldeide ed altri composti tossici

I liquidi delle sigarette elettroniche finiscono dunque sul banco degli imputati. Secondo uno studio condotto nel 2016 negli Usa, le sigarette elettroniche possono produrre livelli ‘inaccettabilmente pericolosi’ di formaldeide e altre sostanze cancerogene.

Le aldeidi tossiche, secondo i ricercatori del Desert Research Institute, in Nevada, vengono sprigionate quando il liquido aromatizzato si riscalda per creare vapore. In commercio esistono tantissimi liquidi aromatizzati, alcuni così dolci da attirare anche i bambini.

Lo scienziato Andrey Khylstov aveva detto che è ignoto il motivo per cui gli aromi nei liquidi delle e-cig ‘influenzano la composizione chimica e la tossicità del vapore prodotto’.

‘I nostri risultati mostrano che la produzione di aldeidi tossiche dipende in modo esponenziale dalla concentrazione di composti aromatizzanti’, aveva aggiunto l’esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *