Un singhiozzo da record

By | 4 ottobre 2013

Charles Osborne: l’uomo che visse 97 anni 68 dei quali singhiozzando

loading...

Sicuramente sarà capitato anche voi di sentire dire, quando avete il singhiozzo:”bevi un po’ d’acqua che ti passa.” A volte funziona, altre volte no, ma a prescindere dopo un po’ il singhiozzo sparisce.

Di acqua Charles Osborne, un contadino dello Iowa, deve averne bevuta parecchia ma il singhiozzo l’ha accompagnato per 68 anni della sua vita, dopo che nel tentativo di sollevare un cinghiale (!!)  nel 1922 questo gli sarebbe finito addosso. Il singhiozzo è poi miracolosamente scomparso nel 1990, troppo tardi però perché mister Osborne potesse rallegrarsene: è deceduto l’anno seguente.

Nonostante l’invalidante disturbo, Osborne ha condotto una vita serena: si è sposato due volte e ha avuto otto figli. A metà del 1900 è stato più volte ospite di trasmissioni e talk show americani, finendo con l’attirare l’attenzione del guinnes world record che riporta il suo nome alla voce:”l’attacco di singhiozzo durato più a lungo”. Non ha mai perso il suo equilibrio mentale (ci piacerebbe dire lo stesso di chi ha condiviso con lui lo stesso letto per tutta la vita) e sebbene abbia provato più volte, con più interventi a “guarire” dal suo disturbo, ogni tentativo è risultato vano.

Altri uomini e donne in tempi recenti hanno provato ad eguagliare il suo record: Christopher Sands, che ha singhiozzato per tre anni e l’omicida Jennifer Mee, per appena qualche mese.
Dei dilettanti al cospetto di mister Osborne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *