X Factor 12 Audizioni, Asia Argento presente dopo morte Anthony Bourdain

By | 11 giugno 2018

La dodicesima edizione di X Factor ha ufficialmente aperto i battenti con le Audizioni, partite da Pesaro: con Manuel Agnelli, Fedez e Mara Maionchi a sorpresa ecco il quarto giudice, Asia Argento, reduce dal dolore del suicidio del compagno chef Anthony Bourdain.

Asia Argento a Pesaro per audizioni X Factor 12

Nonostante la partecipazione alle prime audizioni della dodicesima edizione di X Factor sia stata messa in dubbio, Asia Argento ha raggiunto l’Adriatic Arena per sentire, dal 9 all’11 giugno 2018, 90 aspiranti cantanti, tra solisti e band, pronti a giocarsi il tutto per tutto per un posto nel talent show di Sky. Tre sì o una standing ovation per andare avanti e lavorare nel team di uno dei giudici che, per quest’anno, sono Mara Maionchi, Fedez, Manuel Agnelli e la new entry Asia Argento. Presenta, come di consueto, Alessandro Cattelan.

Asia Argento e l’addio ad Anthony Bourdain

Il lutto che l’ha colpita improvvisamente, ovvero la morte del compagno, lo chef di fana internazione Anthony Bourdain, non ha fermato l’attrice e regista. Anthony Bourdain è stato trovato senza vita all’interno di un hotel a Strasburgo, in Francia, luogo in cui stava girando una nuova puntata della serie Parts Unknown. Una decisione apprezzata dal team di X Factor 12, la quale l’ha supportata via social attraverso un post pubblicato negli account ufficiali della trasmissione. Ma non tutti la pensano così, perchè poco dopo la diffusione della prima foto della  nuova giuria dove si vede l’attrice seduta tra Fedez e Agnelli, si sono scatenati gli haters.

XF12 audizioni, insulti social per Asia Argento

Asia Argento, suo malgrado, è un personaggio che divide. Dopo un post dove si diceva devastata per l’accaduto, alle foto in presenza di un altro uomo, fino a quelle che la ritraggono a X Factor 12, le pesanti critiche non si sono fatte attendere. Molti si chiedono come abbia fatto e da dove ha preso la forza per presentarsi al lavoro, ma altri la difendono, chiedendo di non giudicare e rispettare la sua privacy e il suo dolore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.