Curiosità

Yoga cambia il cervello e allontana ansia e depressione

Yoga plasma cervello: elisir contro ansia e depressioneLo yoga fa sentire meglio. E’ indubbio. Il benessere che si prova dopo ogni seduta non rappresenta solo una sensazione: lo yoga cambia veramente il cervello, lo migliora. E’ naturale, quindi, che tale pratica si pone come una panacea contro molti disturbi, tra cui ansia e depressione. Forse non tutti lo sanno, ma è doveroso rammentare che lo yoga, secondo recenti studi, muta la chimica cerebrale, proprio come praticare tai chi e discipline simili. La meditazione è fenomenale per annullare molte problematiche che concernono il sistema nervoso, come stress e ansia. Sembra che praticare yoga abbia un effetto calmante simile a quello provocato dall’alcol, con la differenza che gli effetti delle bevande alcoliche sono effimeri e, successivamente, si torna ad essere più ansiosi di prima. Meditare per molto tempo favorisce la produzione del GABA, ovvero l’acido y-amminobutirrico, fondamentale per annullare l’attività neurale.

Niente farmaci contro l’ansia, basta lo yoga

Di solito, per allontanare l’ansia e stimolare la produzione di GABA vengono assunti medicinali contro l’ansia. Con lo yoga, invece, si ottiene un effetto simile, con la differenza che non si introducono farmaci nell’organismo e non si spende nulla. La pratica millenaria, inoltre, è un toccasana contro le convulsioni e l’insonnia. Il cervello viene plasmato dallo yoga e, in un certo senso, rivitalizzato. Molti, per contrastare l’ansia, si mettono a camminare. Peccato che spesso camminare, invece di annullare, incrementa il livello di ansia. Secondo una ricerca portata avanti 7 anni fa, lo yoga aiuta a combattere l’ansia più di una camminata.

Più materia grigia

Alcuni ricercatori hanno scoperto che quelli che praticano yoga hanno più materia grigia in diverse aree cerebrali, quindi meno inclini a deficit cognitivi e mnemonici, nonché a stati depressivi e ansiosi.

Non c’è, dunque, miglior antidolorifico dello yoga, per giunta a costo zero. Ciò vale anche per le donne che hanno partorito da poco. Uno studio condotto 5 anni fa ha consentito di scoprire che tale pratica è un ottimo strumento per contrastare anche la depressione post partum. La ricerca dice che lo yoga aiuta a mutare il cervello in modo esemplare: merito dello stretching, della meditazione e della respirazione, capisaldi della disciplina.

Quale tipo di yoga prediligere per ‘potenziare’ il proprio cervello? C’è chi dice che basta anche il tipo ‘dolce’ per stare meglio; altri invece consigliano lo hatha yoga, disciplina nata in India e in Tibet nella notte dei tempi. Ogni tipo di yoga fa bene al corpo, al cervello e allo spirito. Provare per credere. I benefici, secondo recenti studi, si notano già dopo 6 mesi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.