Aglio neutralizza batteri e infezioni: potente antibiotico naturale

By | 30 novembre 2017

C’è non mangia aglio per vari motivi, tra cui l’alito cattivo. E’ vero, consumare tale alimento provoca un alito pessimo. Ciò è dovuto all’allicina, sostanza solforosa presente nel bulbo. Eppure le virtù dell’aglio sono innumerevoli. E’ una pianta che indubbiamente fa bene alla salute. Le sue proprietà antibatteriche sono indiscusse. Da secoli i medici ritengono l’aglio non solo un alimento ma anche un farmaco naturale che allontana il rischio di tante patologie e favorisce il benessere. Nella medicina cinese l’aglio è considerato un antibiotico naturale, quindi in grado di prevenire le infezioni e curare malesseri come raffreddore e tosse.

Aglio fa bene perché contiene ajoene

La comunità scientifica è concorde nel ritenere che l’aglio è un antibiotico naturale perché contiene una particolare sostanza: l’ajoene.

Consumare spesso aglio significa ridurre notevolmente il rischio di infezioni e malattie anche gravi. L’ajoene della pianta ha la capacità di annullare anche i batteri più resistenti, impedendogli di comunicare.

Lo studioso danese Tim Holm Jacobsen aveva spiegato che l’ajoene presente nell’aglio impedisce ai batteri potenti di produrre una tossina che neutralizza i globuli bianchi. Questi, com’è noto, sono i guardiani del sistema immunitario, quindi bloccano sia le infezioni che i batteri.

Valida alternativa ai farmaci

L’aglio è una valida alternativa ai farmaci per contrastare i batteri e le infezioni. La comunità scientifica, negli ultimi tempi, è preoccupata per l’avvento di batteri molto potenti, resistenti anche agli antibiotici di ultima generazione. Bisogna certamente scoprire metodi per annientarli.

Mangiare il bulbo dalla innumerevoli proprietà fa vivere meglio. E’ indubbio. L’aglio, a quanto pare, è utilissimo per la cura di cistiti, candida ed infezioni vaginali.

Ovviamente, l’aglio va mangiato crudo; le proprietà sono quasi nulle se cotto.

4 grammi di aglio al giorno tolgono il medico di torno

Come assumere l’aglio? Il bulbo dalle proprietà antibatteriche può essere tritato o mangiato intero. C’è chi lo consuma in forma di tisana. A voi la scelta. La dose consigliata per beneficiare degli effetti positivi sull’organismo è  4 grammi al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *