Salute

Caso West Nile, a Monza è scattata la disinfestazione straordinaria

Non si arrestano i casi di decesso dovuti al virus del West Nile. L’ultimo caso a Padova dove è morto un uomo di 69 anni. A Monza è partita l’ordinanza di disinfestazione.

Disinfestazione straordinaria contro il West Nile

Un cittadino milanese, del quale non sono state rese note le generalità, è stato colpito dal virus del West Nile e per questo motivo il comune di Monza ha ordinato la disinfestazione ordinaria. L’uomo ha lavorato nel periodo di incubazione proprio nella cittadina lombarda nel periodo dello scorso 7 settembre.

Per questo motivo il comune, nella giornata di ieri, ha fatto dare al via alle operazione di disinfestazione. Gli uomini incaricati, attraverso due interventi di giardinaggio, hanno operato su via Silva, nota strada di Monza per un raggio d’azione comprensivo di 200 metri.

Il sindaco di Monza, Dario Allevi, ha dichiarato che si tratta solo di una forma preventiva, ma necessaria al fine di scongiurare altre trasmissioni del virus West Nile.

La disinfestazione è una misura preventiva

Come riportato dal portavoce del comune, la disinfestazione straordinaria, a causa del virus West Nile, è stata fatta al fine di carpire le zanzare, e i loro rispettivi focolai, che potrebbero essere nella zona, ma non c’è alcun pericolo per i cittadini.

Le zone interessate per la disinfestazione straordinaria sono state quelle di via Silva, via Olona, via Cappuccini, via Puglia, via Lucania, via Guerrazzi, via Toscana e via Molise, via Philips. Gli addetti sono intervenuti alle ore 18 alle ore 24, chiudendo alcuni tratti di strada per svolgere al meglio le operazioni di disinfestazione.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.