Gianna Nannini sposerà Carla a Londra: stepchild per Penelope

By | 6 luglio 2017
loading...

Gianna Nannini, unione civile a Londra con CarlaE’ arrivato il momento di unirsi civilmente con la persona di cui si fida veramente e che ama. A 61 anni e tanti successi, Gianna Nannini ha deciso di sposarsi con Carla, la sua compagna. Sposarsi, in realtà è un ‘parolone’. La cantautrice toscana e Carla si uniranno civilmente a Londra; poi la stepchild adoption per Penelope, la primogenita della Nannini, che ha 7 anni. Nel corso di un’intervista al Corriere della Sera, Gianna sottolinea che sente il bisogno di sposare l’unica persona di cui si fida davvero. Lo farà a Londra, città dove vive da tempo. In realtà, l’artista aveva già annunciato la sua intenzione sull’autobiografia ‘Cazzi miei’. Ovviamente l’artista senese ha deciso di fare un passo importante anche per la figlioletta Penelope che, in questo momento, non sarebbe sufficientemente garantita se la madre venisse improvvisamente a mancare.

In Italia mancano leggi che tutelano Penelope

Qualche tempo fa, Gianna Nannini aveva detto che avrebbe fatto i bagagli e preso una casa in affitto a Londra, insieme a Penelope e Carla. La ragione del trasferimento sarebbe l’ordinamento italiano, privo, al momento, di leggi che tutelano la figlioletta nel caso in cui lei venisse a mancare. L’Inghilterra, per Gianna, è una nazione che tutela perfettamente i suoi diritti di mamma, e poi è il Paese dove, da oltre 30 anni, registra i suoi dischi. Per la Gianna nazionale inizia un nuovo periodo british. Riferendosi al suo trasferimento nella Capitale britannica, la musicista ha rivelato recentemente: ‘Faccio l’unione civile con Carla e la stepchild adoption perché adesso è questo l’unico vero nucleo familiare di cui posso fidarmi’. Londra attrae la Nannini che, comunque, sente la mancanza della sua nazione e del suo vino. Chissà, forse in futuro tornerà per bersi un buon bicchiere di Brunello e trascorrere qualche momento di relax tra le colline del Chianti. Non è da escludere perché, nonostante tutto, Gianna è molto attaccata alla sua terra.

Le difficoltà prima del successo

Oggi Gianna Nannini è una cantautrice molto famosa e acclamata ma, prima di arrivare al successo, ha dovuto faticare molto. Durante un’intervista rilasciata l’anno scorso al Fatto Quotidiano, la Nannini aveva parlato anche del suo difficile rapporto col padre. Questo, quando lei era adolescente, temeva che restasse incinta e, per tale ragione, un giorno la convocò e le fece un lungo discorso: ‘Era terrorizzato all’idea che rimanessi incinta e voleva avvertirmi in tempo. Io non ero a disagio e quel discorso, in fondo mi piaceva’. Gianna ha raccontato che i genitori sognavano per lei una carriera nella pasticceria di famiglia. Lei, però, non ne voleva sapere. A Gianna piaceva cantare, anche se venne allontanata da un coro quando aveva 7 anni. La giovane Nannini, a un certo punto, lasciò la sua famiglia e si recò a Milano per cercare di sfondare nel mondo della musica. Il primo incontro, quello con l’allora direttore artistico della Fonit Cetra, Mario Zanoletti, si rivelò fallimentare (le consigliò di trovarsi un lavoro che non avesse a che fare con la musica). Il secondo, invece, fu proficuo: Mara Maionchi e Claudio Fabi la avviarono nel mondo del rock.

Dopo tanto lavoro e ‘sudore’ Gianna riuscì ad emergere, a diventare famosa. A 54 anni ha pensato anche alla gravidanza e, dopo essersi beccata tante critiche (specialmente quelle dei religiosi e benpensanti)  ha dato alla luce Penelope, bimba che a breve avrà un’altra madre, ovvero Carla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *