News

Giovani rischiano diabete e tumori: 81% si muove poco

ragazzi-rischiano-diabete-e-tumoriI ragazzi rischiano diverse patologie, anche gravi, perché svolgono poco esercizio fisico. E’ stato appurato che l’81% dei giovani tra gli 11 e i 17 anni, fa poco sport e ciò costituisce un serio pericolo per la salute. A rammentare che i ragazzi si muovono poco è stata l’Oms, secondo cui lo scarso esercizio fisico non solo incrementa del 20-30% il rischio di decesso ma favorisce gravi malattie come tumore, diabete e patologie cardiovascolari. L’Italia non è immune da tale problematica, anzi è uno dei Paesi dove l’obesità infantile e adolescenziale hanno raggiunto livelli allarmanti.

Italia: boom di sedentari

In Italia più 32% della popolazione è sedentaria. Lo ha sottolineato di recente il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, secondo cui lo Stato dovrebbe prevedere incentivi fiscali per lo sport e aumentare il numero di ore di educazione fisica in tutte le scuole. Secondo l’Oms sono le ragazze quelle che svolgono meno esercizio fisico. Eppure, nella maggior parte delle nazioni industrializzate sono state avviate campagne per promuovere l’esercizio fisico e combattere la sedentarietà. Il problema è che tali campagne spesso non diventano operative, insomma restano sulla carta.

Sedentarietà costa oltre 67 miliardi di dollari l’anno

Le nazioni farebbero il possibile per combattere la sedentarietà se sapessero che essa costa più di 67 miliardi di dollari l’anno. Non solo: negli Stati ‘abbienti’ alla pigrizia è imputabile l’80% dei costi sanitari e il 60% di quelli indiretti. Eppure, secondo l’Oms, non ci vuole molto per evitare tali numeri sconcertanti. Non bisogna svolgere uno sport o iscriversi nelle palestre per evitare le malattie. Basta muoversi, basta svolgere qualsiasi attività, come una camminata. Qualunque attività che comporta dispendio calorico va bene. Si pensi, ad esempio, ai lavori domestici, come spazzare e pulire il pavimento.

60 minuti di esercizio fisico al dì per i ragazzi

L’Oms dice che i bimbi tra 5 e 17 anni dovrebbero svolgere ogni giorno almeno 60 minuti di esercizio fisico, moderato o energico. Agli adulti, invece, bastano 150 minuti a settimana. Gli Stati membri dell’Oms hanno stabilito che entro il 2025 si deve ridurre del 25% la mortalità prematura derivante dalle patologie non trasmissibili. Un altro obiettivo coraggioso è diminuire del 10% la sedentarietà.

Adulti, bimbi ragazzi devono muoversi di più per tutelare la loro salute. E’ la scienza che ci dice che muoversi di più riduce la mortalità precoce e tante malattie, come tumori, diabete e patologie cardiocircolatorie. Meglio evitare brutte sorprese: muoviamoci di più!

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.