Justin Timberlake rischia il carcere per selfie in cabina elettorale

By | 26 ottobre 2016

Justin Timberlake ha rischiato grosso nelle ultime ore. La celebre popstar ha postato un selfie su Instagram che lo ritrae mentre si accinge a votare in una cabina elettorale. Justin non voleva fare nulla di male, sia ben chiaro; il suo scopo era quello di esortare gli americani a votare in occasione delle prossime elezioni presidenziali dell’8 novembre 2016.

Justin Timberlake tira un sospiro di sollievo

Il selfie di Justin Timberlake ha sollevato un enorme polverone ed è stato prontamente rimosso. Non è bastato tale gesto, però, a placare gli animi e chiudere le discussioni. Ha osato troppo Justin, immortalandosi qualche secondo prima del voto. Il selfie ritrae la celebre popstar con la carta in mano, in una cabina elettronica. Su diverse riviste internazionali è stato scritto che Timberlake avrebbe potuto correre seri guai; invece sembra che tutto sia finito. Il procuratore distrettuale ha affermato che non è stato avviato nessun accertamento in merito né si prevede di farlo.

Può tirare un sospiro di sollievo, dunque, Justin Timberlake. La legge del Tennessee prevede per comportamenti del genere la reclusione fino a 30 giorni e una multa di 50 euro. E’ vietato infatti in tale Stato scattare fotografie nelle cabine elettorali.

Legge del Tennessee approvata l’anno scorso

L’anno scorso, a maggio, il governatore del Tennessee Bill Haslam ha approvato una legge che sancisce il divieto di utilizzo dei cellulari nei seggi. Tali apparecchi possono essere usati solo per aiutare le persone a prendere decisioni elettorali. La legge inoltre stabilisce il divieto di fare chiamate nella cabina elettorale.

Non si sa attualmente per chi abbia votato Justin Timberlake. La moglie Jessica Biel, invece, ha organizzato recentemente una raccolta di fondi, a New York, per Hillary Clinton. E’ probabile, dunque, che anche il buon Justin abbia votato la Clinton  e non Trump. Il desiderio di invitare gli americani a votare ha portato Timberlake a sfiorare il carcere. L’artista è volato dalla California al Tennessee per votare. Ricordiamo che Justin è nato e cresciuto a Memphis ma oggi vive a Los Angeles.

In molti Stati americani sono consentiti i selfie nelle cabine elettorali ma non in Tennessee. Se i funzionari elettorali scoprono qualcuno con uno smartphone nella cabina elettorale, lo invitano subito a consegnare l’apparecchio. Justin Timberlake, uno degli artisti più multitasking di Hollywood ha stupito ancora una volta. Justin non è solo un talento nel mondo della musica, ma è anche un abile ballerino e attore. Lo sa bene il regista David Fincher, che 6 anni fa lo scritturò nel suo film “The Social Network”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *