Mangiare dolci a inizio pasto per dimagrire: cervello ingannato

By | 11 dicembre 2014

Straordinaria scoperta di un gruppo di studiosi dell’Imperial College London. Chi inizia un pasto consumando dolci dimagrisce.

loading...

In sostanza, chi inizia un pasto mangiando dolci imbroglia il cervello e lo porta ad assimilare pochi grassi. James Gardiner, uno degli autori dello studio, rivoluzionare l’ordine in cui si consumano gli alimenti permette di dimagrire in tempi rapidi.

Lo glucochinasi, enzima esistente nel cervello, invia impulsi che stabiliscono il ‘quantum’ di zucchero assunto. Quando un pasto viene iniziato consumando dolci, il cervello si sentirà appagato e non richiederà altri zuccheri. Se i dolci, invece, vengono assunti a fine pasto il cervello necessiterà di molto tempo per comprendere che si è a fine pasto e quindi non c’è più bisogno di mangiare. Si rischia, in tal modo, di assumere troppe calorie.

Molti tabloid inglesi hanno sottolineato che per perdere peso bisogna mangiare come gli italiani, visto che iniziano sempre, o quasi, i loro pasti consumando cibi ricchi di carboidrati, come pasta e pane. Gli studiosi, infatti, sostengono che riso, pasta e pane producono vantaggi, se mangiati a inizio pasto, analoghi ai dolci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *