Massimo Giletti disgustato dalle istituzioni italiane: ecco perché

By | 20 marzo 2018

massimo-giletti-stato-mafiaTra i conduttori televisivi che non amano tenere nascoste certe cose, verità scomode e soprusi c’è certamente Massimo Giletti. Nel corso della puntata del 18 marzo 2018 de ‘L’Arena’, il presentatore torinese è sbottato contro lo Stato, o meglio contro le istituzioni italiane che non aiutano le persone che lavorano ma vengono costantemente minacciate dalla malavita, come 4 imprenditrici agricole di Mezzojuso, in provincia di Palermo. In collegamento con Giletti, le donne hanno affermato che gestiscono la loro azienda da 11 anni tra mille difficoltà e intimidazioni. La zona dove lavorano è da sempre roccaforte del boss mafioso Bernardo Provenzano.

Vittime della mafia

Irene, Anna e Ina Napoli hanno spiegato a Massimo Giletti di essere vittime della criminalità organizzata. E’ difficile per loro continuare a svolgere il loro mestiere per le continue minacce. Il conduttore, scandalizzato, si è infuriato con le istituzioni ed ha cercato di contattare l’assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia, Edgardo Bandiera, ma non il tentativo è stato vano. Giletti, comunque, non ha desistito ed ha lanciato un appello nientemeno che al governatore della Regione Sicilia Musumeci. E’ intollerabile per Giletti che la mafia possa, nel 2018, rovinare la gente e provocare il crollo economico delle imprese.

Il conduttore de ‘L’Arena’ è indignato perché non solo le istituzioni siciliane non hanno risposto o commentato la vicenda ma finora non hanno fatto nulla per aiutare le quattro imprenditrici agricole finite nel racket della mafia. Giletti ha detto riguardo al forfait dell’assessore all’Agricoltura siciliano: “Capisco che la risposta che è stata data dall’ufficio stampa dell’assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia sia stata: ‘Noi non andremo mai in nessun programma televisivo'”. In un secondo momento è arrivato l’attacco alle istituzioni: ‘Io mi vergogno di appartenere a uno Stato che non dà neanche la possibilità a queste donne di avere una persona che vada a mietere il grano. E’ una vergogna! Io in questo Stato non mi ci trovo!’.

Giletti critica Renzi

Il pubblico de ‘L’Arena’ ha iniziato ad applaudire e Giletti, davanti alle telecamere, si è rivolto all’assessore siciliano che si è rifiutato di rispondergli o, quantomeno, commentare il caso: ‘Caro assessore, lei non deve rispondere a me. Glielo dico proprio come se fosse qui. Io la invito domenica prossima, lei non vorrà venire, ma andare a dare solidarietà a questa famiglia di 4 persone abbandonate, circondate, dalla mafia lo deve fare!’. Le parole dure di Massimo Giletti sembra non abbiano sortito nessun effetto sull’assessore all’Agricoltura siciliano, poiché non ha rilasciato nessun commento. Sui social finora non ha postato nulla.

loading...

La puntata dello scorso 18 marzo 2018 de ‘L’Arena’ ha avuto una certa connotazione politica. Il presentatore, dopo aver biasimato l’atteggiamento degli amministratori siciliani, si è scagliato contro l’ex premier Matteo Renzi. Giletti ha commentato con Travaglio, ospite in studio, le foto diffuse recentemente che ritraggono Renzi in tuta, prima di una partita di tennis. Immagini che simboleggiano il disinteresse del segretario dem verso le manovre politiche successive al voto dello scorso 4 marzo. Il conduttore ha detto: ‘Giocare a tennis, fingere di disinteressarsi, fingere che facciano tutto gli altri. Ti sembra una strategia seria? Non è credibile secondo me’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *