Mosche sui cibi sono un vero attentato alla salute: ecco perché

By | 26 novembre 2017

Non bisognerebbe mai e poi mai mangiare cibi su cui si sono posate le mosche. Il motivo? Tale insetto è un vettore di centinaia di specie di batteri nocivi che possono trasmettere gravi malattie agli uomini. Lo sottolinea un recente studio. I ricercatori raccomandano alle persone di non consumare gli alimenti lasciati ai picnic per ridurre il rischio di contrarre malattie. Lo studio internazionale, condotto dagli esperti del Penn State Eberly College of Science, negli Usa, si è concentrato sui microbiomi di 116 mosche domestiche e moscerini che popolano 3 diversi continenti.

Trovati 15 casi di helicobacter pylori

Che le mosche non fossero così pulite, molti lo avevano già intuito. Adesso la conferma arriva dalla scienza, che esorta a non mangiare assolutamente i cibi su cui si sono posati tali insetti.

Dai risultati pubblicati sulla rivista Scientific Reports si evince che le mosche contribuiscono alla veloce diffusione di germi. L’esame accurato dei moscerini brasiliani ha permesso di scoprire ben 15 casi di batteri helicobacter pylori, i responsabili delle ulcere allo stomaco.

‘Riteniamo che questo possa mostrare un meccanismo per la trasmissione degli agenti patogeni che è stato trascurato dai funzionari della sanità pubblica’, ha spiegato Donald Bryant, docente di Biotecnologie alla Penn State University.

Perché le mosche sono ‘sorgenti’ di batteri?

I ricercatori hanno analizzato anche il livello di batteri sulle diverse parti del corpo delle mosche, come le ali e le zampe. Secondo Stephan Schuster, direttore della ricerca presso la Nanyang Technological University, le zampe della mosca diffondo tantissimi germi da una zona all’altra. Ma dove raccolgono i batteri le mosche?

Gli studiosi sostengono che i piccoli e neri insetti raccolgono i batteri dalle sostanze organiche in decomposizione o dagli escrementi. Sostanze che sfruttano per nutrire i piccoli.

Schuster ha aggiunto: ‘Può essere che i batteri sopravvivano al loro viaggio, crescendo e diffondendosi su una nuova superficie’.

Lo spostamento delle mosche è dunque foriero di vere e proprie colonie di batteri. Ciò rappresenta una vera insidia per la salute degli esseri umani.

Riflettere prima di mangiare certi alimenti

‘Ti farà davvero pensare due volte prima di mangiare quell’insalata di patate che era stata lasciata fuori al tuo prossimo picnic’, ha affermato il professor Bryant.

L’esperta Ana Carolina Junqueira, docente di Genetica e Genomica all’Università Federale di Rio De Janeiro, ha affermato che per la prima volta è stato portato aventi uno studio per descrivere il ‘completo DNA microbico degli insetti usando metodi imparziali’.

‘Le farfalle e le mosche domestiche sono considerate importanti vettori meccanici in tutto il mondo, ma il loro pieno potenziale di trasmissione microbica non è mai stato analizzato in modo completo utilizzando tecniche molecolari moderne e sequenze di DNA profonde’, ha aggiunto la Junqueira.

Mosche come ‘droni viventi’

La ricerca ha anche dimostrato che le mosche potrebbero essere sfruttate per difendere gli uomini. Come? Vediamolo.

Gli esperti americani hanno affermato che le mosche potrebbero essere usate come ‘droni viventi’ o sistemi di allarme precoce per le patologie.

‘In effetti, le mosche potrebbero essere rilasciate come droni bionici autonomi anche negli spazi più piccoli e nelle fenditure e, una volta ricatturati, informare su qualsiasi materiale biotico incontrato’, ha concluso Schuster.

I rimedi per allontanare le mosche

Le mosche trasmettono dunque molti batteri. Evitare assolutamente il consumo di alimenti su cui hanno svolazzato e si sono posati tali insetti per scongiurare patologie anche gravi.

Saranno pure vettori di batteri ma di mosche, specialmente in estate, ce ne sono veramente tante. Esistono dei rimedi per allontanarle?

Le aziende, negli ultimi decenni, hanno prodotto molti spray per allontanare le mosche. Prodotti, in gran parte, nocivi.

Per evitare di ritrovarsi la casa piena  di mosche c’è un rimedio molto semplice: non lasciare gli alimenti, piatti, bicchieri e qualsiasi stoviglia sporca all’aperto. Evitare di lasciare in bella vista anche la frutta, di cui le mosche sono ghiotte.

Qualche rimedio della nonna

Spulciando tra i rimedi della nonna contro le mosche ci sono l’aceto, il pepe nero e la menta.

Sono tante le persone che ritengono fenomenale il pepe nero per allontanare le mosche. Basta posare un po’ di pepe nero sul davanzale e forse in casa non entrerà nemmeno una mosca.

I rimedi per far scacciare le mosche sono numerosi. Fate un giretto sul web o consultate qualche anziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *