Niccolò Fabi, ‘Diventi Inventi’ ultimo disco prima del periodo sabbatico

By | 13 ottobre 2017

Niccolò Fabi, anno sabbatico dopo 'Diventi Inventi'E’ arrivato il momento, per Niccolò Fabi, di staccare un po’ la spina, di allontanarsi un po’ dai riflettori. Prima, però, c’è ‘Diventi Inventi’, un disco che racchiude tutta l’essenza del cantautore romano, un’opera arrivata a 20 da ‘Capelli’, brano portato a Sanremo che contribuì certamente all’aumento della sua popolarità. Niccolò però non si definisce spensierato e lunatico come il ragazzo descritto in ‘Capelli’: ‘Sono sempre stato più malinconico, intimista, che ironico e scanzonato’. Adesso è arrivato il momento del lancio di ‘Diventi Inventi’, una splendida ‘summa’ della sua carriera discografica comprendente, oltre al brano che dà il titolo al disco, anche vecchi successi riarrangiati, live, demo e pezzi rari. La versione Deluxe vanta anche un volume intervista e un live registrato durante l’ultimo tour. Per Nicolò è arrivato il momento di appendere il microfono al chiodo, almeno per un po’. Dopo la performance live del 26 novembre 2017 al Palalottomatica, l’artista si ritirerà, almeno per un anno. Un anno di riposo, dopo tanto lavoro e fatica.

La meravigliosa fase del niente

E’ da tempo che Niccolò Fabi dice di volersi prendere un anno sabbatico. Non ci sarà dunque un ritiro definitivo, come era stato scritto su diversi siti e tabloid. Ad assicurarlo è stato, nelle ultime ore, lo stesso cantautore romano: ‘Non è vero, però dopo il periodo della semina è arrivato il momento della raccolta; e mi voglio godere la meravigliosa fase del niente’. 

Dove andrà Niccolò Fabi dopo l’arrivederci ai palcoscenici e ai microfoni? Non lo sa neanche lui. L’unica cosa di cui l’artista è certo è quella di aver raggiunto il ‘punto musicalmente più alto e gratificante della mia avventura, sia per quanto riguarda la qualità delle canzoni che i concerti, mai così affollati’.

20 anni al servizio della musica

Dopo il 26 novembre, Fabi si prenderà una lunga vacanza, dopo 8 album solisti e varie collaborazioni con amici e colleghi come Max Gazzè e Daniele Silvestri. Cosa farà, e soprattutto dove andrà l’artista di ‘Capelli’? Ovviamente Niccolò mantiene lo stretto riserbo, forse perché neanche lui sa bene cosa farà e dove andrà. Ciò che gli preme, ora, è ricaricare le pile ‘dopo 20 anni nei quali ho speso tutto per la musica’. 

Si chiude così una lunga ‘stagione musicale’ per Niccolò Fabi, orgoglioso del traguardo raggiunto e del successo ottenuto, nonostante il suo carattere non molto estroverso, non molto vulcanico. Ai concerti del cantautore romano si sono sempre recate persone amanti della vera musica, quella scritta non per le major, e quindi per lucrare, ma quella che viene dal cuore. In bocca al lupo Niccolò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *