Pierre Boulez è morto: eccelso compositore e direttore d’orchestra

By | 8 gennaio 2016

Pierre Boulez è morto: grandioso musicistaPierre Boulez, uno dei più bravi compositori e direttori d’orchestra del ‘900, è morto. Aveva 90 anni. Il decesso è avvenuto a Baden-Baden, piccolo centro in Germania

 

Boulez, classe 1925, si innamorò subito della musica, nonostante avesse studiato matematica. L’artista si impose sin da giovane tra i migliori studiosi di musica contemporanea. Lo scopo di Pierre Boulez era di creare una sorta di commistione tra la grande e antica musica operistica e quella moderna. Il risultato dell’estro di Pierre è stato senza dubbio grandioso.

Pierre era uno sperimentatore ed è per questo arrivò perfino a lavorare con artisti come Frank Zappa e John Cage. In particolare, il maestro chiese a Zappa di creare un brano, “The perfect stranger”, per la sua orchestra da camera. Boulez diventò anche professore all’accademia della musica di Basilea e, fino al 1992, fu direttore dell’Irmac, ente che lui stesso aveva fondato. Il maestro era animato dalla curiosità e lo aveva sottolineato più volte:

“Per me la curiosità è vita, se non sei curioso sei in una bara”.

La notizia della morte di Boulez è stata resa nota dalla famiglia:

“Per tutti coloro che lo hanno conosciuto e hanno potuto apprezzare la sua energia creativa… il suo vigore artistico rimarrà vivo e forte”.

Il maestro Boulez ha ricoperto numerosi incarichi importanti nell’arco della sua vita, tra cui quello di direttore della Filarmonica di Parigi. Il primo ministro francese, Manuel Valls ha omaggiato Boulez su Twitter:

“Coraggio, innovazione, creatività, questo è ciò che Pierre Boulez ha significato per il mondo della musica francese, di cui fece un faro di luce in tutto il mondo”.

Ha voluto ricordare il maestro anche il presidente francese Francois Hollande:

“Pierre Boulez ha fatto splendere la musica francese in tutto il mondo. Come compositore e direttore ha sempre voluto riflettere sulle epoche”.

loading...

Addio a una delle voci più influenti della musica contemporanea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *