Sculacciate ai bambini dannose: da grandi potrebbero suicidarsi

By | 4 novembre 2017

Sculacciate ai bimbi sono controproducenti e deleterieLe sculacciate erano un ‘must’ del progetto educativo di una volta perché si riteneva, erroneamente, che i bimbi, impauriti, non si sarebbero più comportati in un certo modo. Per fortuna, col passar degli anni, è calato fortemente il numero delle punizioni corporali. Oggi i piccoli vengono educati in un altro modo, in un modo umano e civile. La maggioranza dei genitori e degli educatori, adesso, ha compreso che le sculacciate sono vane. Non solo, secondo uno studio americano sarebbero anche dannose. Un team di ricercatori dell’Università del Michigan, negli Usa, ha scoperto che i bimbi sculacciati spesso rischiano disturbi mentali più o meno rilevanti e, da grandi, potrebbero suicidarsi. Sculacciare i piccoli, dunque, non rappresenta il miglior metodo educativo, anzi è uno dei peggiori perché potrebbe causare seri problemi nella psiche  dei bambini. La ricerca è stata condotta su oltre 8.000 persone, tra i 19 e i 97 anni, a cui è stato chiesto di rispondere a una serie di domande sulla loro infanzia, tra cui quelle sul metodo educativo dei genitori. In soldoni, i volontari hanno dovuto rivelare se, quando erano piccoli, avevano ricevuto sculacciate, minacce e offese dai genitori.

Bimbi più sculacciati delle bimbe

Il risultato dello studio gli effetti delle sculacciate è stato pubblicato sull’autorevole magazine Child Abuse & Neglet e dimostra che oltre il 50% dei volontari aveva ricevuto punizioni corporali in età infantile. A ricevere più sculaccioni sono stati più gli uomini delle donne.

Gli studiosi americani, mediante la somministrazione ai volontari di quesiti del tipo ‘a volte i genitori sculacciano i propri figli, tu hai ricevuto dei colpi nei tuoi primi 18 anni?’, hanno compreso che coloro che, da piccoli, avevano ricevuto più di una sculacciata durante l’anno avevano accusato, in età adulta, problematiche di salute mentale, come ansia, depressione e tendenze suicide.

I volontari americani hanno associato le sculacciate a momenti bui, traumatici, della loro esistenza, che hanno contribuito al calo della loro autostima.

Dallo studio statunitense è emerso anche che i bambini sottoposti a castighi corporali, una volta adulti, rischiano più degli altri di diventare alcolisti e tossicodipendenti.

Onu condanna le sculacciate

I metodi educativi violenti e le punizioni corporali sono state biasimate anche dall’Onu. In Italia non sussiste ancora un divieto di sculacciate, anche se nel 1996 la Consulta le ha bollate come ‘eccessive’.

Chissà, forse tra poco nell’ordinamento italiano verrà introdotta una norma che punisce chi sculaccia i bimbi. Alla luce dello studio americano, si eviterebbero molti suicidi e casi di depressione.

Nonostante la diminuzione dei castighi corporali, Save the Children aveva detto, un lustro fa, che un genitore su 4 reputa le sculacciate ai bimbi più efficaci di altri castighi.

In passato, ai piccoli si chiedeva ben presto di comportarsi da adulti. Oggi i metodi educativi sono mutati, per fortuna, non si pretende così tanto dai minori. C’è più tutela dei piccoli, a cui si dà maggiore spazio di espressione.

Mentre genitori, insegnanti ed educatori discutono sul metodo educativo migliori, gli psicologi raccomandano ai papà e alle mamme di tollerare maggiormente i piccoli e non essere troppo vanagloriosi nei loro confronti. Solo in questo modo, i bimbi di oggi potranno essere buoni cittadini del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *