Fabrizio Corona fonda il movimento politico delle felpe rosse e nere

0
fabrizio corona movimento politico

Fabrizio Corona oggi è molto felice, nelle Instagram Stories ha mostrato fiero i titoli dei giornali che annunciano la sua intenzione di scendere in politica e formare il movimento delle felpe rosse e nere. La rivelazione a Massimo Giletti, con cui ha presentato il libro “Non mi avete fatto niente”.

L’inizio del movimento politico di Fabrizio Corona

Il libro di Fabrizio Corona è uscito in tutte le librerie fisiche e online e l’ex paparazzo ha presentato per la prima volta il volume, una sorta di autobiografia che si aggiunge alle altre. “Non mi avete fatto niente” è già in cima alla lista dei libri più venduti perché questo è quello che Corona sa fare meglio (oltre ad essere protagonista del gossip): vendere! Alla presentazione del libro Fabrizio Corona si è presentato insieme ad un gruppetto di ragazzi che indossavano una felpa rossa e nera con il cappuccio e ha dichiarato che è l’inizio di un nuovo movimento politico. Tra i ragazzi anche Carlos Maria Corona, il figlio avuto con Nina Moric che è molto più maturo della sua età e del padre dice che lo sopporta, si aiutano a vicenda e che è un padre coccolone e dolce.

Il testamento di Fabrizio Corona

Carlos Maria Corona partecipa a tutte le riunioni del padre ed è sempre informato sui suoi progetti, così come mostra l’ex paparazzo nelle Instagram Stories. Tutto quello che sta creando un giorno sarà di Carlos Maria, l’unico erede del suo patrimonio come da testamento. In carcere Corona ha sofferto molto perché è stato arrestato per reati non gravi e non meritava di essere sbattuto in cella. I “segni” della sofferenza, Fabrizio Corona non li mostra, ma a Giletti ha confessato che ha perso la sua innocenza e non dorme più sereno. Un paio di anni fa Fabrizio Corona diceva che sarebbe morto giovane, ma le vicende giudiziarie lo hanno reso più forte, e oggi dice che è immortale. È stato arrestato cinque volte eppure continua a creare brand, aprire uffici e fare marketing.

Il giudizio su Salvini

Tornando alla questione di Fabrizio Corona in politica, durante la presentazione del libro ha dichiarato che se fosse incensurato prenderebbe più voti di Matteo Salvini. Corona sostiene che la politica sui social non abbia alcun valore perché i post e i video pubblicati da Salvini sono vuoti, servono solo a fare notizia. L’ex paparazzo è seguito dagli psichiatri che gli hanno detto che per lui uscire sui giornali è un’ossessione, se non si parla di Corona per due giorni, ecco che inventa qualcosa per fare notizia, purtroppo anche per i politici di oggi è così, ma fanno molti più danni.

Fabrizio Corona non è certo un fan di Matteo Salvini e l’ha detto in diverse occasioni, ieri ha aggiunto le sue riflessioni sulle ultime dichiarazioni sulla Polizia che ha sparato al posto di blocco. Nonostante sia stato vittima delle giustizia italiana, Fabrizio Corona punta il dito anche contro Alfonso Bonafede, troppo giovane e inesperto. Un Ministro della giustizia dovrebbe conoscere i tribunali, i diritti e il carcere, dovrebbe avere almeno 60 anni. E cita anche Pierluigi Bersani, un politico che faceva politica per il popolo.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.