Animali

Farah, il giro della Sardegna con un Labrador

Il Labrador Retriever di 3 anni e mezzo ha visitato insieme al suo padrone più siti archeologici, litorali e monumenti naturali nella storia di questi bellissimi esemplari a quattro zampe.

Vacanze in Sardegna con un Labrador giallo

Farah è un Labrador femmina ed è la rappresentazione vivente che con un cane si può andare dovunque, alla faccia di chi è senza cuore e abbandona queste palle di pelo e coda sul primo ciglio della strada per andare al mare. Un Labrador Retriever, ma anche un meticcio, un bassotto, un danese o un pastore maremmano non sono assolutamente un impedimento, anzi.

Nel caso di Farah, si rivela un aiuto prezioso e una compagnia formidabile. In più, se il padrone impazzisce letteralmente per la fotografia e i social, ecco che può nascere una stella su Instagram. Ne sa qualcosa il meccanico dell’Aeronautica Militare Fabrizio Pinna, proprietario della splendida cagnetta. Aprendo la pagina del noto social network, infatti, si capisce al volo che il cane è il centro del suo mondo e che non è mai stato un ostacolo per le sue vacanze.

Farah è nata il giorno di San Valentino, e infatti ha fatto breccia nel cuore del meccanico: il suo nome, in persiano, significa felicità.

Abbandono cani in estate, i motivi

Spiegare perché si abbandonano gli animali è sempre difficile. Possono esserci milioni di motivi, ma purtroppo sembrano tutti futili. Chi ama i cani, ma anche i gatti o altri animali da compagnia, in teoria li dovrebbe trattare come un membro effettivo del nucleo familiare, e non come oggetti. Purtroppo sono equiparati come tali e come quando si rompe una penna, vengono gettati via.

Gli umani possono fare delle atrocità terribili, come avvelenare un eroe come Kaos, mascotte e protagonista del terremoto di Amatrice in quanto ha salvato tante vite. E per giunta, in un luogo sicuro, ovvero il giardino di casa sua. Ci sono padroni però che muoiono improvvisamente e figli o eredi che non hanno riguardo verso l’amico a quattro zampe che ha subito un lutto.

O ancora, per motivi economici, ma raramente queste famiglie hanno il coraggio di abbandonare i loro amati per strada, bensì cercano associazioni o canili, oppure persone fidate per affidare i loro amati cuccioli. La crudeltà e l’ignoranza sono tra le cause principali di un fenomeno triste e ancora vivo, nonostante molti operatori turistici si siano prodigati per accogliere questi animali fenomenali. Pinna ha le idee molto chiare per il discorso abbandoni: lui e la sua Labrador femmina sono i protagonisti di un video per sensibilizzare le persone sul tema, ma bisogna rivedere la legge, introducendo sanzioni pesantissime. Anche le singole Regioni dovrebbero intervenire, in quanto dovrebbero creare più strutture in cui passare le vacanze con i loro amici pelosetti. Incluse le spiagge aperte per loro.

Farah e le ferie estive

Secondo le statistiche, l’abbandono dei cani è in declino ( anche se sarebbe meglio che non esistesse), merito anche di persone come Fabrizio Pinna che li portano con loro durante le ferie. L’unico vincolo è dato dall’uomo stesso, non certo dall’animale. Non importa di che razza sia, o la stazza.

Il Labrador Retriever, come ci spiega Stefano di Mylabrador.it , inoltre, è un cane molto ubbidiente e che non ha mai creato problemi né durante i lunghi viaggi in auto, né nei locali pubblici. In molti casi però, si è trovato a rinunciare a visitare siti archeologici o andare in spiaggia o al parco, in quanto i cani non erano ammessi. Tutto sta nell’educazione dell’animale, perché egli è capace di fare tutto quello che fa il padrone, e forse anche di più.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.