Sanremo 2019, lutto al Festival: morto Giampiero Artegiani

0
giampiero artegiani morto

Il Festival di Sanremo 2019 inizia con un lutto. Si è spento all’età di 64 anni, Giampiero Artegiani, autore di famosi successi come “Perdere l’amore” di Massimo Ranieri scritta insieme a Marcello Marrocchi, che ha vinto il Festival nel 1998.

Indice articolo

Morto Giampiero Artegiani

Mancano poche ore alla prima serata di Sanremo 2019, la terribile notizia della morte di Giampiero Artegiani ha fatto calare il silenzio all’Ariston. Artegiani era cantautore, paroliere e produttore discografico. Oltre a “Perdere l’amore” di Massimo Ranieri ha composto per per Michele Zarrillo e altri cantautori italiani. Giampiero Artegiani è morto a causa delle complicazioni di una malattia.

La carriera di Giampiero Artegiani

Era nato a Roma il 14 maggio del 1955 e ha iniziato la carriera musicale come tastierista e chitarrista della band “Seminaris” con Michele Zarrillo alla voce, poi si è unito ai “Carillon” nel 1978 prima di intraprendere la carriera da solista. Nel 1983 ha partecipato nella sezione giovani di “Un disco per l’estate” con la canzone “Il sogno di un buffone”, mentre nel 1984 è arrivato al Festival di Sanremo con “Acqua alta in piazza San Marco”.

La carriera di cantautore è stata interrotta ben presto per seguire quella di autore. Giampiero Artegiani ha scritto canzoni per Franco Califano prima del grande successo “Perdere l’amore”. Il brano era stato scartato a Sanremo l’anno prima, perché non idonea, l’interpretazione di Gianni Nazzaro non aveva convinto la giuria mentre quella di Massimo Ranieri gli è valsa la vittoria.

Il significato di Perdere l’amore

Il brano che ha regalato grandi soddisfazioni a Giampiero Artegiani parla di un amore finito e di un dolore devastante. Oltre alla voce di Massimo Ranieri sono stati gli arrangiamenti di Lucio Fabbri e Rocco Tanica che hanno reso il pezzo indimenticabile. “Perdere l’amore” è uno dei brani più commoventi della musica italiana e fa venire la pelle d’oca a distanza di 30 anni.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.